Magazine Cultura

Un taglio netto

Creato il 10 febbraio 2011 da Carlo_lock
Non litigo mai....però quando capita ci vuole poco per liquidare le persone, non perdo neanche tempo, sento dentro di me che non è più il caso di chiacchierare, di ribattere, ma di mandare a cagare. In particolare liquido le persone che giudicano con sarcasmo, che ti prendono sui punti più deboli, che sputtanano dall'alto della loro saggezza (finta saggezza), dai loro ipocriti moralismi. Detesto le persone volgari e insipide, grossolane e vigliacche, gente che soprattutto non ama mettersi in discussione.
Non litigo mai, però quando elimino le persone, chiudo per sempre, non do più possibilità, nessuna speranza. E' difficile riconquistare una persona dopo aver perduto la propria reputazione o aver deluso cocentemente qualcuno.
Posso diventare cattivissimo, non faccio sconti, umilio in modo sottile.
Lo devo fare perché molte persone sono così superficiali da non rendersi conto che con una loro parola possono far star male una persona per giorni e giorni.
Mi è giunta questa frase, non è mia, non so di chi sia, però è veritiera: ci vogliono anni per costruire una parvenza di felicità, dell'autostima e poi un paio di secondi per distruggerla.
Certa gente gioca male le sue carte con me e quindi non ci sarà più un punto di ritorno. Diciamo che però questo succede raramente, mi è capitato di eliminare così al massimo due persone nell'arco di vent'anni.
Basta, arrivi a un punto che non è possibile continuare, in cui non bastano più le parole, non bastano scuse, non basta più nulla.
Zac! Taglio netto e fine di ogni cosa.
Oggi zac, dopo anni, un altro taglio netto.....ma in fondo sono contento.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Un giudice

    giudice

    Il nomignolo di “Svastichella”, solo a leggerlo e a sentirlo, lascia di stucco. È il nome di un nazista ma anche il nome di un Giullare. Leggere il seguito

    Da  Gians
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Se fossi un supereroe

    fossi supereroe

    Devo confessarlo: alcune volte ho avuto tentazioni “tirannicide”; esse si manifestano soprattutto quando mi trovo solo ad ascoltare e vedere i soliloqui, i... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Un sogno beato

    Ho provato a farmi beato:mi sono disteso a metà tra pratoe asfalto, tra le foglie aspettandola decomposizione, diventandoda giallo a marrone – colore del... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Ci sarà un risveglio

    A Antonin Artaud (frammento)IICi sarà un'età per nomi che non siano questici sarà un'età per nomipurinomi che magnetizzanocostellazionipureche facciano irromper... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Un anno di scuse

    «Alcune passeranno alla storia, altre resteranno solo negli annali del gossip e dello sport, ma l'anno che sta finendo ha sicuramente segnato la vita di molti... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Io sono un delatore

    L'on. Antonio Palmieri, responsabile internet del sito Forzasilvio, mi ha scritto oggi alle 13,17:Ciao Luca,Il quotidiano "La Stampa" ha attivato un sondaggio o... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Un pianto lo seppellirà

    pianto seppellirà

    “Una risata seppellirà B”. Questo il titolo di un articolo su L’espresso che presenta il secondo libro con la collezione di battute apparse su Spinoza.it. Leggere il seguito

    Da  Albertocapece
    CULTURA, SOCIETÀ

Magazines