Magazine Società

Un tempismo curioso, almeno

Creato il 19 luglio 2011 da Fabio1983
Ci sarebbero cose più importanti di cui parlare, che non di uno Spider Truman qualunque. La retorica anticasta e antipolitica, al limite, lasciamola a chi ha reali argomentazioni da mettere nel piatto, non ai sedicenti precari della Camera che – a voler essere buoni – si ricordano dei privilegi “segreti” dei parlamentari dopo 15 anni, perché delusi e non certo per pudore o per riluttanza che non sia di convenienza nei confronti dei nostri rappresentanti. Il dibattito che però andrebbe alimentato, giacché è in agenda (e il tempismo di Spider Truman è senz’altro curioso), riguarda, ancor prima dell’annosa polemica sui compensi e sulle prebende varie, la produttività dei parlamentari, che incide eccome sullo sviluppo del sistema-Paese. Pensare a come evitare i doppi incarichi e le dispendiose sovrapposizioni di ruoli sarebbe già tanto. Una domanda ancora. Gli eventuali tagli ai costi della politica quanto inciderebbero sul segno più dell’economia italiana? Molto poco, una percentuale quasi impercettibile. La questione è perciò morale, altroché. In questa fase congiunturale si chiedono sacrifici ai cittadini, si varano manovre lacrime e sangue e i parlamentari che fanno, non danno l’esempio? Non è carino, insomma. Ma inseguire un fantomatico personaggio, che ben si guarda dal rivelare il proprio nome, sulla base di notizie datate o mere illazioni è un esercizio che monta la rabbia a scapito della ragione. Ultima osservazione. È giusto che un parlamentare prenda più soldi di un impiegato? (beninteso, con rispetto parlando). Direi di sì e non perché è da presupporre che il parlamentare abbia delle qualifiche maggiori, ma in quanto responsabile del mandato conferito dagli elettori. Svolge, per meglio dire, una funzione cruciale per la vita della collettività. Va da sé che il Parlamento non è un posto alla portata di tutti, naturalmente. E questo è un altro paio di maniche.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Un uomo non è un dio

    uomo

    +Un Uomo non è un dio..+ Autore: EurikaEurika scritto in data 2 marzo 2011 Quando ti innamori, dolce donna e dolce creatura, i suoi difetti diventano pregi e no... Leggere il seguito

    Da  Gianpaolotorres
    SOCIETÀ
  • Un telegiornale un po' troppo istituzionale

    telegiornale troppo istituzionale

    Mercoledì, sono quasi le 19.30 e penso: “vediamo cos’è successo in Calabria”. Accendo il televisore e mi sintonizzo sul tg3, curioso di apprendere qualche novit... Leggere il seguito

    Da  Domenico11
    POLITICA, SOCIETÀ, TELEVISIONE
  • Un viaggio lungo un sogno

    viaggio lungo sogno

    Dove comincia l’immigrazioneIo, per T-MagAl fianco di tanti uomini e tante donne per un mese, nel deserto, in Africa, accompagnandoli durante un tragitto irto d... Leggere il seguito

    Da  Fabio1983
    SOCIETÀ
  • Un sorriso

    L'altro giorno in rete ho trovato questo video che oggi mi sono andato a ricercare. Non sapevo bene come inserirlo, in quale contesto, se dargli un senso o meno. Leggere il seguito

    Da  Alesan
    SOCIETÀ
  • Un Osama morto per un Obama vivo

    Osama morto Obama vivo

    Il gioco di parole è facile: solo Osama poteva risollevare i sondaggi di Obama. E forse solo un’azione spietata poteva soddisfare la nuova America dei tea party... Leggere il seguito

    Da  Albertocapece
    SOCIETÀ
  • Un aiuto?

    aiuto?

    http://www.repubblica.it/politica/2011/05/24/news/quei_borghesi_autoconvocati_che_a_milano_tifano_pisapia-16667772/Nei corsi e ricorsi della storia , è sempre... Leggere il seguito

    Da  Cristiana2011
    OPINIONI, SOCIETÀ
  • un fiore?

    Ok, date un’occhiata qui, un’ottima rappresentazione grafica del rock’n'roll mainstream, scoperta grazie a Inkiostro, che ha in sé qualcosa di paradossale. Leggere il seguito

    Da  Plus1gmt
    SOCIETÀ

Magazine