Magazine Lifestyle

Un ultimo saluto a Amy! La fine di una stella della musica.

Creato il 27 luglio 2011 da Glamoos

Anche se con qualche giorno di ritardo Glamoos dedica questa giornata ad una delle voci più incredibili del mondo della musica, una voce più nera che bianca, una voce così forte per un corpo così fragile.

Sotto i riflettori per i suoi continui scandali legati alla sue dipendenza  dall’alcool  e della droghe, legata a una forte depressione e a disordini alimentari, la cantante britannica è finita più volte al centro delle cronache, che hanno registrato arresti, episodi di molestie, performance canore in stato confusionale e gesti di autolesionismo.

Amy Jade Winehouse nasce il 14 settembre 1983 a Enfield in Inghilterra, in una famiglia ebraica (il padre fa il tassista e la madre è infermiera).Già dall’età di dieci anni fonda un gruppo rap amatoriale chiamato Sweet ‘n’ Sour, as Sour.  A dodici anni frequenta la Sylvia Young Theatre School ma a tredici, il suo vero carattere emerge, infatti la cantante viene espulsa perché “non si applica” e a causa di un audace piercing al naso. A sedici anni inizia la sua carriera da professionista.

Il 27 ottobre 2006 viene pubblicato a livello mondiale l’album “Back to Black”, che arriva alla vetta  in pochissime settimane. Il singolo apripista ad aver anticipato l’uscita dell’album è Rehab, che diviene un tormentone mondiale. Forse uno dei primi segni di richiesta di aiuto, questa canzone parla del suo rifiuto di disintossicarsi dall’alcool e dalla droga. Nel 2008 vince cinque Grammy Awar: tre per la canzone Rehab nelle categorie “Record of the Year”, “Song of the Year” e “Best Female Pop Vocal Performance”, uno nella categoria “Best New Artist” e uno per l’album Back to Black nella categoria “Best Pop Vocal Album”. La cantante si aggiudica così tre dei quattro premi più importanti e si allinea alle altre quattro cantanti che abbiano ottenuto un numero così elevato di riconoscimenti in un solo anno.

Ma tutto precipita vorticosamente. La cantante britannica per i suoi problemi e le sue dipendenze non riusciva più a comporre brani musicali e ad esibirsi in concerto.
A lungo in cura per disintossicarsi da droga e alcol, Amy Winehouse è stata trovata senza vita nel suo appartamento a Londra il 23 Luglio 2011. A esserle fatale probabilmente un’overdose.

Subito dopo la notizia della sua morte migliaia sono stati i messaggi di cordoglio da parte dei fans della cantante lasciati nei vari social-network e davanti alla sua casa. Il dolore è stato espresso anche da molti colleghi del mondo della musica come ad esempio Lady Gaga, Lou Reed, Lily Allen ed molti altri.

La fine di una stella della musica ed icona della moda,unica per la sua voce e per il suo stile inconfondibile, la grandissima Amy Winehouse.
Ciao Amy!

Amy Winehouse
Amy Winehouse 2
Amy Winehouse 3
Amy Winehouse 4
Amy Winehouse
Amy Winehouse 6
Amy Winehouse 7
Amy Winehouse 8
Amy Winehouse 9
Amy Winehouse 10
Amy Winehouse 11
Amy Winehouse 12

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazine