Magazine Cultura

Una città in un libro: Parigi

Creato il 06 ottobre 2013 da Valeria Polverino @missvalesbooks
Ben ritrovati miei carissimi lettori!
Come procedono le vostre letture? Le mie bene, anzi benissimo!
Continuiamo il nostro giro del mondo tra i libri...dopo essere stati a Barcellona, in questo post vi parlo dei libri ambientati nella città dell'amore, Parigi!
Una città in un libro: Parigi
Iniziamo dal capolavoro di Victor Hugo Notre Dame de Paris (1831), con le vicende dello sfortunato campanaro deforme della Cattedrale Quasimodo segretamente innamorato della zingara Esmeralda. La loro storia è senza tempo, successivamente ripresa anche dalla Disney per la versione in cartone animata e da Riccardo Cocciante con l'omonimo musical.
Una città in un libro: Parigi
Nella Parigi della fine del XIX secolo è ambientato Bel Ami (1885), capolavoro realista di Guy de Maupassant che narra la scalata sociale di Georges Duroy che, grazie alla sua capacità di manipolare le donne e al suo aspetto fisico, da semplice militare diventa uno degli uomini di maggiore successo della società parigina. Diversi gli adattamenti cinematografici del capolavoro di de Maupassant, non da ultima la versione del 2012 con protagonista Robert Pattinson.
Una città in un libro: Parigi
Pur essendo stato scritto nel 1953, Jules e Jim di Henri-Pierre Rochè è ambientato agli inizi del Novecento e narra le vicende, autobiografiche di Jim, alter ego dell'autore. Nel 1906 conosce Jules, ovvero lo scrittore tedesco Franz Hessel: la loro amicizia è caratterizzata dalle lunghe conversazioni sulla letteratura, pittura e donne, oltre che dalla passione per la stessa donna, ovvero la pittrice berlinese Helen Grund. La consacrazione del romanzo è dovuta alla trasposizione cinematografica ad opera di François Truffaut nel 1962.
Una città in un libro: Parigi
Tropico del Cancro di Henry Miller fu pubblicato per la prima volta nel 1934 e alla sua apparizione fece molto scandalo per i temi trattati (è un romanzo autobiografico che racconta le avventure, erotiche e non, dell'autore e dei suoi squattrinati amici nella Parigi degli anni Trenta). E' considerato uno dei capolavori della letteratura del XIX per la prosa colta ed elaborata, con narrazioni che oscillano tra passato e passato prossimo, narrazione di eventi e copioso uso del flusso di coscienza.
Una città in un libro: Parigi
Zazie non è mai salita in metro: questo è il desiderio che pervade la protagonista di Zazie nel metrò (1959) di Raymond Queneu per tutto il romanzo. Giunta a Parigi dalla provincia nella metà degli anni Cinquanta, durante il suo percorso incontrerà una galleria eterogenea di personaggi. Il romanzo è al contempo una favola moderna e un romanzo di formazione. Louis Malle, esponente della Nouvelle Vague, ne ha tratto l'omonimo film nel 1960.
Una città in un libro: Parigi
Devo ammettere di aver avuto un po' di difficoltà nello scegliere i libri per questo post. Sono davvero tante le opere ambientate nella Ville Lumière e per parlarne di tutte avrei dovuto scrivere un post chilometrico! Inavvertitamente mi sono accorta di aver scelto tutti libri da cui sono sono stati tratti film: l'unica eccezione potrebbe sembrare Tropico del Cancro anche se le vicende narrate da Henry Miller nel suo libro sono confluite nei film Henry & June.À bientôt!

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines