Magazine Cultura

Una Liù messicana

Creato il 09 agosto 2014 da Musicamore @AAtzori

Una Liù messicana

Giovinezza non fa rima con inesperienza, almeno nel caso di Maria Katzarava, soprano lirico dalla voce di rara bellezza. Ho avuto modo di sentirla  più volte quale interprete di Liù nella Turandot che sta andando in scena in queste settimane al Teatro lirico di Cagliari. Lei sente il personaggio come suo, lo sviscera, lo fa rivivere nei sentimenti con intensa espressività e gestualità. La sua voce riesce a trasmettere tutte le emozioni della giovane schiava innamorata segretamente del principe Calaf  che per lui preferisce la morte piuttosto che tradirlo rivelando il suo nome. Ha una tecnica strepitosa che le permette di usare la voce come uno strumento, con perfetto controllo del fiato sia nel forte che nelle note filate.

Ha un curriculum straordinario, fatto di incontri con grandi maestri e teatri importantissimi.

  Maria , quando hai cominciato a fare musica?

Avevo appena 3 anni quando ho preso in mano il violino e cominciato lo studio del pianoforte. I miei genitori sono violinisti. Mio padre è georgiano e mia madre messicana.

Quando hai scoperto il canto?

Avevo 15 anni quando ho preso le mie prime lezioni di canto con Rosario Andrade , un soprano messicano che ha fato una grande carriera in Europa e negli Stati Uniti. Poi ho conosciuto Ramon Vargas,  ho studiato con lui per  5 anni grazie anche alla sua borsa di studio. In seguito ho vinto il concorso Operalia  che mi ha aperto le porte di una  carriera internazionale a soli 23 anni.

Voglio quindi ringraziare questi miei maestri: Rosario Andrade, Gabriel Mijares ( lui è stato anche un professore che mi ha aiutato tanto a formare la voce per 3 anni ) e naturalmente a Ramon Vargas.

Quale è stato il tuo primo ruolo da protagonista?

La prima volta che ho cantato come solista è stato a 19 anni, con l’opera ” La serva padrona “. La carriera internazionale è iniziata a 23 anni anche con l’aiuto di Placido Domingo conosciuto al Young artist program di Los Angeles nel 2008.

Una Liù messicana

Ho letto che hai cantato anche al Teatro alla Scala.

Si ho debuttato alla Scala con Giulietta e Romeo e in seguito ho cantato Gilda  in una tournée in


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Una promozione e una novità in libreria

    promozione novità libreria

    Buongiorno miei cari! Oggi vi segnalo due cosine proprio interessanti: una promozione e una novità in libreria, come ho scritto nel titolo del post, che sono tr... Leggere il seguito

    Da  Ilary
    CULTURA, LIBRI
  • Una poesia

    di Elia Belculfinè 1 I Luoghi Parlano Di Chi Li Abita, Molti Sono Passati Di Qui Lasciando Cappelli Chiavi Pacchetti Di Sigarette, Portapillole, Sono Frattali... Leggere il seguito

    Da  Viadellebelledonne
    CULTURA, LIBRI
  • una grande epica senile...

    grande epica senile...

    filmato in un bianco e nero terso e assai coinvolgente, Nebraska, candidato perdente all'ultima corsa agli Oscar, ha dalla sua una serie incontestabile di... Leggere il seguito

    Da  Omar
    CULTURA, LIBRI
  • Come una libellula

    Se lieve sulla pista di ghiaccio io vedo una fanciulla che forma aeree figure danzanti, e sicura volteggia, salta, si leva e atterra, è a te che penso, a te... Leggere il seguito

    Da  Vivianascarinci
    CULTURA, LIBRI
  • Una smielata senza fine

    smielata senza fine

    Condividi Un amore senza fine (USA 2014) Titolo originale: Endless Love Regia: Shana Feste Scemeggiatura: Shana Feste, Joshua Safran Tratto dal romanzo: Amore... Leggere il seguito

    Da  Cannibal Kid
    CULTURA
  • Una necessità

    necessità

    Nei post precedenti ho pubblicato delle immagini senza presentazione o spiegazione e le ho taggate #darksidemoonproject. Cercando di non essere didascalica,... Leggere il seguito

    Da  Letizialaura
    CULTURA