Magazine Mondo LGBTQ

Una mappa mondiale dell'omofobia

Da Paopasc @questdecisione
L'omofobia è sempre più argomento di discussione sui media, vuoi per una crescente sensibilità al problema da parte dell'opinione pubblica vuoi per un giusto aumento delle rivendicazioni della comunità LGBT. Quantunque la sensibilità  verso queste comunità  fortemente discriminate sia in aumento a livello mondiale, la distribuzione di questo interesse non è uniforme. Si va infatti da paesi che hanno adottato normative fortemente all'avanguardia ad altri ancorati a legislazioni molto più retrive. In questa mappa interattiva del Fatto Quotidiano, basata su dati del Pew Research Institute e dell'associazione ILGA  (qui il Rapporto annuale sui diritti LGBT), si ha l'impatto immediato, attraverso una distribuzione dei colori (colore più scuro uguale minore tolleranza), dell'indice di tolleranza ILGA in Europa. L'Italia, seppure colorata in arancio ad indicare una minore tolleranza generale rispetto all'Europa occidentale e del nord presenta un trend di tolleranza in notevole crescita. 
Una mappa mondiale dell'omofobia
Se si analizza più nel dettaglio il trend si vede che l'Italia è al primo posto quanto ad accettazione dell'omosessualità negli ultimi anni (+9%), mentre rimane un forte gap tra tolleranza al centro nord, 65,4% e al sud 49,2%. Allargando la visuale a livello mondiale, il Pew Research Institute mostra una mappa con la percentuale di persone che dicono che l'omosessualità dovrebbe essere accettata dalla società: la Spagna è al primo posto, con l'88%, seguita dalla Germania con l'87%. Agli ultimi posti Pakistan e Tunisia, con il 2% e Nigeria con l'1% della popolazione di questa opinione.
Una mappa mondiale dell'omofobia
Interessante, infine, un confronto, sempre del Pew Institute, tra tolleranza dell'omosessualità e religione, che segnala l'esistenza di una buona correlazione tra religiosità e intolleranza, con alcune eccezioni come Cina e Russia, paesi con un basso livello di religiosità (si veda nella didascalia del grafico qui sotto la misura della scala di religiosità) ma anche con un basso livello di accettazione dell'omosessualità. Una mappa mondiale dell'omofobia
image credit
ilfattoquotidiano.it
pewresearch.org
pewresearch.org

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :