Magazine Diario personale

Una Notte al Drive-In (parte 2)

Da Bangorn @MarcoBangoSiena

Secondo episodio di questa trilogia di Lansdale, anche se non la considero davvero una trilogia ma un unico lavoro diviso in due parti.  E se proprio dovessimo considerarla tale, va fatto presente che sono appena 533 pagine totali, e dentro c’è tutto il necessario. Insomma, riconfermo che Lansdale sa fare il suo lavoro, senza mettere inutili fronzoli per allungare il brodo. Alla fine di questa seconda parte, avrete avuto abbastanza elementi per un quadro generale di quello che avete visto nel Drive In. Buffa ancora una volta la scelta del nome italiano, quando uscì in stand alone. Da “The Drive-In 2: Not Just One of Them Sequels” si arrivò a “Il giorno dei dinosauri”. Considerando che se ne vede uno all’inizio e uno in giro più tardi…

Una Notte al Drive-In (parte 2)

Continua a sorridere. È rassicurante.

Trama

I tre sopravvissuti al Drive In, Bob, Jack il narratore e Banditore, proseguono per la strada che avevano trovato alla fine del primo episodio, stando ben attenti a non incrociare dinosauri e cannibali. Lungo il percorso, salvano Grace, una ragazza esperta di arti marziali. I tre, si uniranno a lei, per andare a salvare una ragazzina di nome Sue Ellen, rapita da un misterioso e bizzarro figuro di nome Popalong Cassidy, un uomo televisore.

Una Notte al Drive-In (parte 2)

Bel personaggio. Ma che palle la sua storia…

Considerazioni

Lo stile è quello del precedente, ma diviso in macro capitoli chiamati Bobine, che contengono i capitoli minori numerati. Come sempre, questi sono brevi, e ti invogliano a proseguire. Solo uno è stato particolarmente noioso e fuori luogo, quello in cui Popalong parla di sé e del suo passato. Non se ne capisce il motivo e l’utilità a dire il vero, ed è lungo, strambo e troppo visionario per i miei gusti. L’ho trovato pesante mal congeniato, forse anche per colpa della mia avversione per certe esagerate trovate weird. Limite mio, credo.
Ancora una volta però, mi sono divertito a vedere le scene descritte da Lansdale, maestro del taglio cinematografico, e irriverente padrone di una prosa senza mezzi termini.
E ora, parte 3!


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Una notte fuori (CAP I)

    notte fuori (CAP

    Si era svegliata di notte e non era più riuscita a prendere sonno. Aveva provato a leggere qualche pagina del libro che aveva sul comodino, ma si era imbattuta... Leggere il seguito

    Da  Sfumaturemondiali
    RACCONTI, TALENTI
  • Una notte fuori (CAP II)

    notte fuori (CAP

    “Questa volta lo hai perso sul serio!” In un secondo passa dall’imbarazzo all’irritazione. “Se te lo metti al collo, forse non lo perdi più” e il caschetto... Leggere il seguito

    Da  Sfumaturemondiali
    RACCONTI, TALENTI
  • Una notte fuori (CAP III)

    notte fuori (CAP III)

    La signora sorride. “Per voi americani qualunque cosa con più di vent’anni è già storia… E’una bella visione… per noi europei i vostri monumenti antichi sono... Leggere il seguito

    Da  Sfumaturemondiali
    RACCONTI, TALENTI
  • Una notte fuori (CAP IV)

    notte fuori (CAP

    “Mi hai sentito? Andiamo!” è un rimprovero scherzoso quello della signora. Chissà da quanto la sta chiamando… Eppure fino a un attimo prima Harry era lì… “Come... Leggere il seguito

    Da  Sfumaturemondiali
    RACCONTI, TALENTI
  • Notte in bianco

    Notte bianco

    di Simone ProvenzanoNon è raro che i pazienti riferiscano di una difficoltà nell’addormentarsi, nel riposare serenamente, nel dormire profondamente.La notte è u... Leggere il seguito

    Da  Postpopuli
    RACCONTI, TALENTI
  • Poeta per una sola notte

    Poeta sola notte

    Siamo nel 1792, sono già un po' di mesi che l'Assemblea Nazionale Francese continua a discutere se si debba o meno dichiarare guerra alla coalizione di re ed... Leggere il seguito

    Da  Francosenia
    OPINIONI, SOCIETÀ
  • Una notte di mezza estate

    notte mezza estate

    Ciao amici!!!In attesa del giveaway natalizio che caricherò nei prossimi giorni (e che visto il ritardo allucinante sarà un regalo della befana piuttosto che... Leggere il seguito

    Da  Rossellamartielli
    RACCONTI, TALENTI