Magazine Diario personale

Una presentazione di libri piuttosto inusuale...

Creato il 20 dicembre 2014 da Tazzina @tazzinadi
Una presentazione di libri piuttosto inusuale...Una presentazione di libri piuttosto inusuale...
C'è uno scrittore torinese, Giuseppe Culicchia (lo conoscete?), che da qualche tempo a questa parte sta portando in giro una presentazione remix dei suoi libri - da Tutti giù per terra a Venere in metrò, passando per Bruci la città etc. - e ieri sera mi sono rifugiata in uno storico locale sabaudo, la birreria Petrarca, per vedere e ascoltare questa presentazione.
A proposito del rituale noioso sacro delle presentazioni libresche, vi dico che qualche tempo fa avevo avuto la fortuna di presentare Giuseppe Culicchia quando è uscito il suo E così vorresti fare lo scrittore alla Biblioteca Natalia Ginzburg e poi di essere presentata da lui, alla libreria Coop di Torino (che ora si è trasferita a Collegno, ma questa è un'altra storia...) qualche mese dopo l'uscita del Metodo della bomba atomica, per la precisione il 30 novembre dell'anno scorso. 
Quindi, passano gli anni ma io, anche per esperienza diretta, continuo a ribadire una grande verità: i clown arrivano sempre al momento giusto. Infatti avevo bisogno di un'esperienza bella, divertente, ispirante e all'avanguardia, e la vita con questa serata mi ha accontentata.
Perché dico ciò? E perché ho chiamato in causa i clown? Perché Giuseppe Culicchia ha preparato questa presentazione (che avevo visto già una volta ma in forma diversa al Circolo dei lettori) insieme e una clown spettacolare. Federica Mafucci, ovvero la Franca.
La Franca è una tizia stralunata che passa per lì e si offre di "sostituire" la vera presentatrice che non si è potuta presentare per la serata... Non si sa bene da dove spunti (forse "dalle patatine"!) ma di lei sappiamo che ha partecipato alla Corrida dicendo a memoria tutte le regioni d'Italia, e ottenendo a suo dire un successone, ovvero parecchi campanacci. E da qui è tutto un susseguirsi di gag. Apprezzo i comici e la comicità. Che sarebbe l'esistenza senza di loro? Per carità, non riesco a immaginarla. Loro stanno alla realtà, come un sorriso sta al volto umano. Da qualche tempo me ne sto occupando con maggiore concentrazione e mi sono anche iscritta a un corso di recitazione e scrittura comica (non ridete), ma racconterò di questo più avanti. 
E insomma io credo che la scelta di questo scrittore sia ammirevole. Basta con le presentazioni noiose! Circostanzio meglio l'affermazione: c'è la crisi, e lo sappiamo. L'editoria è in crisi, e lo sappiamo. I blog letterari ahvb qpowbgvc jf geo pkjkj, e lo sappiamo! E quindi? Che fare? Come direbbe Mario Merz. La vita è dura, ma gli artisti hanno il compito di rendere più lieve il passagio su questa terra inventandosi qualcosa, anziché lamentarsi di continuo. Lezione da imparare. Certo, si potrà obiettare, Culicchia è fortunato e famoso. Ma proprio per questo personalmente ho apprezzato l'umiltà di mettersi in gioco. Viaggiare e portare nei locali, teatri e librerie uno spettacolino comico che non solo fa venir voglia di leggere, ma anche di vivere, e di sperare. Niente tomi da sponsorizzare, ma fogli volanti da leggere e rileggere, niente orpelli, ma una preparazione millimetrica, di quelle che conoscono solo gli attori. E poi tanto garbo e gentilezza.
Neanche a dirlo, la Franca, con la sua molesta ingenuità, sfotte e mette in crisi un sistema tronfio di fare cultura, ridicolizza i musoni e riporta "tutti giù per terra" dove è bello anche stare, se ci pensate.
Questa serata mi ha regalato molte energie. Spero capiti anche a voi qualche esperienza simile. Arrivo presto con i miei post natalizi. Intanto, buone letture!   Life is hard, so am I.
Una presentazione di libri piuttosto inusuale...

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Una bischerata fiorentina

    bischerata fiorentina

    NATURALI CONTRASTI. Il birbone Segretario-Presidente (manca soltanto dopo “ Il ” la qualifica di “compagno” e saremo connessi in linea con le famose “maggioranz... Leggere il seguito

    Da  Renzomazzetti
    DIARIO PERSONALE
  • Una fragile armonia

    fragile armonia

    Interessante questo racconto ambientato nel sofisticato mondo della musica classica, che si fa cornice di un intreccio sulle relazioni umane, sull'ambizione e l... Leggere il seguito

    Da  Luz Cris
    ARTE, CULTURA, LIBRI, PALCOSCENICO
  • Una splendida sfida d’amore

    splendida sfida d’amore

    E così mi va di raccontarmi una storia, di quelle da mettere dentro al camino a fare cenere, da dimenticare il tempo e riavvolgere i nastri di assurde e spietat... Leggere il seguito

    Da  Chiara Lorenzetti
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Recensione: In una parola

    Recensione: parola

    Titolo: In una Parola Autrice: Regina Pozzati Catergoria: Fantasy Formato: Ebook Pagine: 122 Prezzo: 1,49 € DATA USCITA: 20/03/2015 Disponibile su Amazon... Leggere il seguito

    Da  Miriam Mastrovito
    CULTURA, LIBRI
  • Una spiacevole sorpresa

    spiacevole sorpresa

    CARE MAESTRE, un mesetto fa una carissima lettrice (anche lei maestra) mi ha scritto un messaggio congratulandosi con me per aver visto le mie creazioni su una... Leggere il seguito

    Da  Laclassedellamaestravalentina
    DIARIO PERSONALE
  • Macchiolina: una macchia bizzarra

    Macchiolina: macchia bizzarra

    Pubblicità Questo spazio permette al sito di continuare ad offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti! La fiaba Venerdì 16 Gennaio 2015 12:57 Scritto... Leggere il seguito

    Da  Fiaba
    CULTURA, LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI
  • Una giornata alle medie

    giornata alle medie

    Mercoledì 25 marzo ho passato qualche ora in una scuola media di Pogliano Milanese a parlare di scrittura, di racconti, di antologie. Leggere il seguito

    Da  Studio83
    CULTURA, LIBRI