Magazine Società

Una semplice regoletta

Creato il 17 ottobre 2012 da Malvino
Una legge che preveda il carcere per chi diffama è incivile, ma ogni legge dev’essere rispettata fino a quando non viene cambiata: giusto che Alessandro Sallusti vada in galera, giusto che si discuta di cambiare la legge.Tuttavia c’è il rischio che, abolendo il carcere come pena per chi diffama, il legislatore possa ritenere necessario un severo inasprimento delle già pesanti sanzioni pecuniarie, consentendo a chi dispone dei mezzi per sostenere una battaglia giudiziaria di vedere enormemente incrementata la sua capacità di intimidire chi non ne dispone.È evidente che siano necessarie garanzie in favore della libertà di espressione. Penso che a scoraggiare il ricorso alla querela temeraria a scopo intimidatorio possa bastare una semplice regoletta: tu mi quereli perché ritieni che io ti abbia diffamato e stabilisci quale somma ti risarcirebbe del danno, poi, se in giudizio non risulta che io ti abbia diffamato, quella somma la devi tu a me.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazine