Magazine Cinema

Underworld: Il risveglio 3D

Creato il 17 gennaio 2012 da Valentinaariete @valentinaariete
Lavampira Selene torna ad indossare la sua tutina nera nel quarto film della sagadi Underworld.Underworld: Il risveglio 3D
Selene (Kate Beckinsale) sirisveglia dopo dodici anni da un sonno indotto artificialmente: gli scienziatidella Antingen hanno infatti catturato la letale vampira e condotto studi sulsuo sangue.Liberatasi dal sonno, Seleneha un unico scopo: ritrovare Michael (Scott Speedman), suo grande amore mezzo lycan e mezzo vampiro. Al suorisveglio scopre però che il mondo che conosceva è cambiato:  gli esseri umani sono venuti a conoscenza dell’esistenzadi Lycan e Vampiri e hanno messo in campo tutte le loro risorse per sterminarele due razze. I Lycan sono praticamente estinti, mentre i Vampiri si nascondonoin luoghi segreti per sfuggire alla furia degli umani.Impreparata a tutti questicambiamenti, Selene scopre ancora un’altra cosa: insieme a lei, nel laboratoriodella Antigen è tenuta segregata un’altra creatura, una ragazzina di 14 anni,Eve, misterioso ibrido lycan-vampiro. La ragazza ha degli enormi poteri eriesce a vedere attraverso gli occhi di Selene: non c’è dubbio, Eve è la figliadi Selene e Michael. Eve è il maggior tesorodella Antigen e quando Selene la libera, un intero esercito tenterà direcuperare il prezioso ibrido, un esercito di lycan: forse la Antigen non hadetto tutta la verità a proposito dei Lycan.Kate Beckinsale torna adindossare la sexy tutina nera di latex (la maggiore attrazione del film) dellavampira Selene per il quarto capitolo della serie creata da Len Wisemen conprotagonisti vampiri e licantropi: a differenza del terzo film Underworld – Laribellione dei Lycan, prequel della saga che racconta l’origine dellaterribile lotta tra Licantropi e Vampiri, questo quarto episodio si ricollegaagli eventi della seconda pellicola, Underworld Evolution, raccontandoci dinuovo le avventure di Selene e del suo amore impossibile per l’ibrido Michael. In questo nuovo capitolo lastoria passa però in secondo piano, con una sceneggiatura che è solo unpretesto per mostrare scene di lotta e d’azione spettacolari, coreografateegregiamente e piene di sangue. Vengono introdotti nuovi personaggi come ildetective Sebastian (Michael Ealy), che aiuta Selene a rintracciare Eve (IndiaElsey), e il vampiro David (Theo James), desideroso di combattere e stanco dinascondersi. I nuovi personaggi sono però anch’essi funzionali all’azione, nonvenendo per nulla approfonditi ed usati spesso come svolte narrative in momentidi empasse: non c’è da stupirsi, la saga ha dato infatti il meglio di sé neiprimi due film e arrivati a questo quarto episodio la cosa che più conta èl’azione spettacolare. Gli amanti della saga non storceranno quindi il naso,mentre chi cerca una storia con più spessore farebbe meglio a recuperare ilprimo film.La spettacolarità dellapellicola è comunque di buon livello, anche se può essere apprezzata senzal’ausilio del 3D posticcio, e da un film come Underworld non si può chiederedi più. Colpi di scene dell’ultimominuto fanno inoltre presupporre che vedremo presto un quinto film della saga.Underworld: Il risveglio 3DKate BeckinsaleLa citazione: "Il mondo è diverso, ma tu non sei cambiata".Hearting/Cuorometro: ♥♥1/2
Uscita italiana: 20 gennaio 2012
Pubblicato su Ecodelcinema.com
Titolo originale: Underworld: AwakeningRegia: Måns Mårlind, Björn SteinAnno: 2012Cast: Kate Beckinsale, Scott Speedman, Charles Dance, Michael Ealy, India Eisley, Sandrine Holt, Kris Holden-Ried, Stephen Rea, Theo James, Richard Cetrone, Sanny Van Heteren, Jacob Blair, Robert Lawrenson, Marvin Duerkholz, Ron Wear

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog