Magazine Cucina

Vendere il Trentino

Da Trentinowine
Vendere il Trentino

Vengo dalla scuola della McCann Erickson, multinazionale della comunicazione tanto grande da piegare ai fondamentali anche i clienti più vanitosi e inclini all'autocelebrazione. Spiego con un esempio: se un industrialotto trentino avesse preteso l'installazione di tabelloni con la sua pubblicità anche nei pressi del suo stabilimento (per gratificarsi ogni giorno), quest'agenzia avrebbe gentilmente, ma risolutamente rifiutato; all'opposto altre agenzie, pur di non contraddire il cliente, quei soldi glieli avrebbe fatti spendere. Ecco, mi viene sempre in mente questo assunto quando vedo - come nel caso dei nuovi spot da 30''- la comunicazione di Trentino Marketing e non solo. Nella promozione istituzionale la tentazione di gratificare il committente diventa regola. Così sono tutti contenti e le spese in più si recuperano, magari, evitando di pianificare indagini che a posteriori dovrebbero dire se e quanto hanno inciso queste campagne. Bingo!
Nel caso deisopra citati spot, i contenuti sono un tantino più raffinati della gretta proposta del remuage italiano del cervellotico Trentodoc di qualche anno fa, diventato poi spumante di montagna, ma col mercato rimasto indifferente quasi che el tacòn sia pezo del buso. Qui lo spot è turistico, con prodotti. Lasciando stare i testimonial sui quali pure ci sarebbe da dire, l'aspetto turistico si risolve in un addio notturno in Piazza Righi a Campiglio davanti alla Bottega di Cesare Maestri. Caricati i vistosi sci (italiani) Bomber di Miller e gli Head di Svindal, più sfumati, arrivano poi i prodotti: la maxi confezione (si presume) di pasta (omaggio a Felicetti), la padella con (seminascoste) mele Melinda, la forma di (Trentin?) grana e, nella sola versione italiana, il Balthazar che (pare dalla fascetta) fornito da Ferrari. Con la nonna, chiude la scena la poltrona Frau. C'è tutto ciò che conta, o quasi.
Non fosse per il bel timbro finale firmato Trentino, le immagini si adatterebbero a molte altre regioni. La domanda quindi è: cui prodest? I prodotti trentini ne ricavano beneficio? In benevola teoria Felicetti che non ha concorrenza interna, Melinda è percepita solo dall'occhio clinico degli interessati, la forma di grana gratifica tanto il Padano quanto il Reggiano e lo spumante, dove c'è, allieta tutti. Ma quell'etichetta bianca, è un'occasione persa per leggervi una sola parola: Trento. Sarebbe stata un'eccellente introduzione al timbro finale, peccato.
In conclusione si può discettare su cosa, a monte, era nella testa dei copy, di chi ha predisposto lo storyboard, di cosa è stato detto loro, di cosa si poteva/doveva mettere e di cosa no. Traspare l'imbarazzo di Trentino Marketing che da un lato è spinta a coniugare la bellezza di una vacanza turistica supportata dai prodotti del territorio, e dall'altro si ritrova con prodotti a marchio (brand aziendali o consortili) con la denominazione d'origine in etichetta sempre tanto sfumata da essere pressoché impercettibile. Se i prodotti in commercio sono presentati così, evidentemente non si poteva fare diversamente.

Vendere il Trentino

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Festival del vino trentino

    Festival vino trentino

    A TRENTO NASCE IL FESTIVAL DEL VINO TRENTINO La nuova manifestazione è un’evoluzione dell’Autunno Trentino, storica kermesse enogastronomica in programma a... Leggere il seguito

    Da  Trentinowine
    CUCINA, VINO
  • Festival del Vino Trentino

    Festival Vino Trentino

    Comunicato stampa L’evento è ideato e organizzato dalla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino e dal Consorzio Vini del Trentino per valorizzare le eccellenz... Leggere il seguito

    Da  Trentinowine
    CUCINA, VINO
  • a EXPO con i Cuochi del Trentino

    EXPO Cuochi Trentino

    EXPO MILANO: un’occasione per fare il giro del mondo in un unico contesto. E’ un evento mondiale e se è pur vero che una sola giornata non è sufficiente per... Leggere il seguito

    Da  Trentinowine
    CUCINA, VINO
  • Ancora sul Festival del Vino Trentino

    Ancora Festival Vino Trentino

    Il prossimo fine settimana lo trascorrerò a Trento. Passerò del buon tempo, ne sono sicuro, al Festival del Vino Trentino. Leggere il seguito

    Da  Trentinowine
    CUCINA, VINO
  • La new age del vino trentino

    vino trentino

    Mentre decido se affrontare o no la passeggiata fino a Trento, sfidando il freddo gelato di queste ore, per partecipare all’apertura del Festival del Vino... Leggere il seguito

    Da  Trentinowine
    CUCINA, VINO
  • Ancora su Piazzetta Trentino

    Ancora Piazzetta Trentino

    E niente, mi ritrovo di nuovo, per la seconda volta nell’ultima settimana, a pensare a quanto sia strana la vita, a come cambino le cose, a quanto cambino i... Leggere il seguito

    Da  Trentinowine
    CUCINA, VINO

Magazines