Magazine Calcio

VeneziaUnited: Due scenari ma una sola soluzione, nota dell’associazione di tifosi

Creato il 14 giugno 2015 da Stefano Pagnozzi @StefPag82
VeneziaUnited: Due scenari ma una sola soluzione, nota dell’associazione di tifosi
Alla luce dei fatti e delle informazioni in nostro possesso gli scenari possibili sono due.Quello prospettato nell’articolo de Il Gazzettino di oggi a firma Marco De Lazzari e quello che potrebbe definirsi “un salvataggio” operato da un gruppo imprenditoriale “foresto” che sembra si sia seriamente fatto avanti e che abbia compiuto passi decisivi in vista di una possibile vendita della Società.
Ma appunto il problema, in questo secondo caso, riguarda ancora una volta l’atteggiamento e le decisioni che vorrà prendere quell’oscuro personaggio (sic!) che risponde al nome di YK, nel senso che, o mette formalmente e sostanzialmente nelle condizioni di operare in questa direzione il dg Dante Scibilia, o la vendita non andrà mai in porto, data la sua latitanza e il suo profondo disinteresse per le vicende societarie, e il conseguente fallimento è lì dietro l’angolo.
I tempi in ognuno dei due casi sono ristretti, come testimonia anche il Presidente del Comitato Regionale Veneto della LND Ruzza.
Non facciamo il tifo per nessuna delle due soluzioni, nel senso che quello che conta è il bene comune e questo è rappresentato dal patrimonio di storia, di colori, di partecipazione dei tifosi.Quello che conta è riuscire a dare continuità a tutto questo.
La Categoria è un fattore importante, ma a nostro giudizio, in questa situazione, non decisivo.La cosa determinante è stabilire un programma di lungo respiro che traguardi il futuro e metta le basi per una navigazione in acque tranquille e non esponga la Società ai traumi delle situazioni improvvisate e inconsistenti.
Che non insegua sogni irrealizzabili, che tenga i piedi per terra e che lavori nel tempo per valorizzare tutto quello che l’ArancioNeroVerde rappresenta in questo territorio.
C’è solo una maniera perché questo venga gestito nell’interesse collettivo: la partecipazione attiva della tifoseria alla gestione societaria.
Quello che da sempre noi sosteniamo per semplicità di esposizione come il progetto dell’Azionariato Popolare.
Qualunque sarà la soluzione finale (mantenimento della Categoria LegaPro o rifondazione con un nuovo soggetto sociale in Serie D) noi chiediamo a tutti gli interlocutori che si stanno generosamente adoperando per trovare uno sbocco a questa assurda situazione di accettare e di adottare come “conditio sine qua non” la partecipazione dei tifosi alla governance. Le forme e i modi possono essere discussi e una soluzione è persino “facile” trovarla; ci sono esempi già praticati (Ancona e Taranto) ai quali ispirarsi.
Oggi, pur nella difficoltà della situazione del FBC Unione Venezia, c’è più di un solo soggetto in campo, a noi pare che tutti siano animati dalla volontà di trovare soluzioni in positivo. A loro chiediamo di fare squadra e di mettere assieme le forze e le risorse umane e materiali per dare una prospettiva e un futuro ad un progetto che prima di tutto vorremmo fosse un progetto Sportivo e non una mera operazione speculativa.
Se ci saranno le condizioni perché questo si materializzi noi ci saremo e con noi sicuramente la gran parte della tifoseria ArancioNeroVerde.
 Associazione VeneziaUnited, il Supporters’ Trust del FBC Unione Venezia
da: veneziaunited.com

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog