Magazine Talenti

Venirsi incontro

Da Gabbianoj

Tanto tempo fa avevo conosciuto una persona che ritenevo fuori dalla norma e con delle capacità eccezionali, potrei dire (be’ si, forse è un po’ la stessa cosa). Un modo di esprimersi di cui si poteva, a volte, rimanere affascinati. Non tanto per la proprietà di linguaggio, che alla fine quella la si può acquisire tutti, ma per la capacità di dire senza dire, di far capire delle cose in effetti con una certa grazia.

Ebbene, non so se quella stessa grazia mancasse a me, ma ci fu un problema.
Un problema di comunicazione.

Ora… non scendo troppo nei dettagli, comunque io pensavo di aver capito esattamente come a lei piaceva comunicare: potete immaginare – anche se non era proprio così – come se a qualcuno piacesse comunicare tramite poesie.
Molto artistico, “poetico”, e chissà se mai qualcuno ha scritto un libro dove due persone comunicano così. Però… però anche se per un po’ mi era piaciuto, io volevo comunicare anche in modo “normale”. Insomma… ecco, non ci trovammo su quel punto, e io sviluppai delle resistenze riguardo il suo modo di comunicazione. Come una sorta di claustrofobia.

Io credo che ci si debba venire incontro; insomma, è chiaro, ognuno ha la sua sensibilità, magari però ci si può trovare a metà strada.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine