Magazine Cultura

Venosa/ Strade. Mollica su “Oraziana”

Creato il 11 giugno 2013 da Antonio Conte
mollica

Francesco Mollica, Vice Presidente del Consiglio Regionale

Tempi certi nonostante le difficoltà derivanti dal patto di stabilità e dalle difficoltà economiche del momento per la “ Oraziana “ . 
E’ stato questo il tema che si è affrontato ieri in una riunione tecnico/operativa e di un sopralluogo sul posto per verificare lo stato di attuazione dei lavori e le modalità per consentire il completamento in tempi certi. 
La riunione, convocata su richiesta del Vice Presidente del Consiglio Regionale, Francesco Mollica – che su questa strada già da Assessore ha profuso massimo impegno finanziandola, approvando progetti e seguendola durante tutto l’iter burocratico – ha visto la presenza dell’Assessore Regionale alle Infrastrutture Braia, dell’Assessore Provinciale alla Viabilità Valluzzi, dei Consiglieri Provinciali Gammone di Venosa e Murano di Barile, nonché della direzione dei lavori di tutti i lotti interessati con i R.U.P. provinciali e le imprese appaltatrici. 
La disamina ha evidenziato non solo problemi derivanti dal pagamento delle imprese per effetto del patto di stabilità, ma anche problematiche tecniche relative a varianti in corso d’opera necessitate in ragione di sopraggiunti imprevisti di natura geologica.
I lotti interessati dalla discussione sono stati il terzo, il quarto ( primo stralcio ) e il quarto ( secondo stralcio ) .
Giova ricordare che per il terzo lotto i ritardi sono imputabili ad una rescissione in danno del contratto originario della Ditta appaltatrice e, pertanto, i lavori sono stati realizzati solo al 50%.
Per effetto di detta rescissione si è dovuto riprogettare l’intervento aggiungendo ai 23 milioni di euro stanziati nel 2005, altri 12 milioni. I lavori sono stati comunque nuovamente aggiudicati e saranno consegnati nei prossimi giorni con un tempo di completamento di 18 mesi. 
Per il quarto lotto ( primo stralcio ), invece, l’appostazione è di 30 milioni di euro e i lavori – dopo la posa delle travi dei viadotti che avverrà nei prossimi tre mesi – che sono stati già realizzati all’84% vedranno la fine nel corso del 2014. 
Per il quarto lotto ( secondo stralcio ) finanziato per 8,5 milioni di euro, infine, vi è stato un rallentamento dovuto alle varianti per problemi di natura idrogeologica derivanti dalla presenza di falde acquifere per cui è stato necessario un drenaggio finalizzato ad evitare frane e smottamenti sul tracciato. 
Anche qui, in termini prudenziali, i lavori si concluderanno quanto prima e la consegna della strada avverrà entro la fine del 2014 o, al massimo, entro i primi mesi del 2015.
 Questo è ciò di cui si è discusso in uno alla cessione di un ramo di azienda dell’impresa appaltatrice consociata nel consorzio aggiudicatario dei lavori. 
I rappresentanti istituzionali Braia e Valluzzi si sono impegnati a risolvere il problema dei pagamenti con soluzioni miste tra “ pagamento diretto “ e “ pro soluto “ per il quarto lotto, mentre risultano assenti problemi di cassa per il terzo in quanto finanziato con fondi esclusi dal patto di stabilità. 
Anche gli uffici dei R.U.P. hanno preso l’impegno di dare una corsia preferenziale all’esame delle varianti onde consentire il recupero di carenze progettuali iniziali. 

In qualità di Consigliere e rappresentante di quell’area – conclude Mollica – continuerò a vigilare e a mantenere alta l’attenzione monitorando costantemente il cronoprogramma stabilito nella riunione. 
Ci si vuole augurare che altre istituzioni direttamente interessate sul proprio territorio da detti lavori, facciano altrettanto al fine di risolvere, anche se parzialmente, i problemi viari di un’area già da troppo tempo condannata all’isolamento.
Francesco Mollica,
Vice Presidente del Consiglio Regionale


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :