Magazine Europa

Viaggio nei luoghi di Peppone e Don Camillo

Da Occhi Da Viaggiatore
Statua di Don Camillo e chiesa a Brescello

Statua di Don Camillo e chiesa a Brescello

Chi non conosce Peppone e Don Camillo, i mitici personaggi nati dalla penna di Giovannino Guareschi ed interpretati sul grande schermo da Gino Cervi e Fernandel. Le avventure del parroco e del sindaco comunista sono ambientate a Brescello un paesino della Bassa Reggiana in provincia di Reggio Emilia fatto di piazze, portici, bar e gente semplice. Ed è proprio questo il paese da raggiungere per compiere un viaggio nei luoghi di Peppone e Don Camillo. Le immagini dei due acerrimi nemici, e dei tanti film che li hanno visti protagonisti, sono presenti in ogni angolo di Brescello.

Il luogo simbolo resta comunque piazza Maggiore, la piazza principale dove sorgono la chiesa da una parte ed il municipio dall’altra. Davanti ai due ingressi si ergono rispettivamente le statue del parroco e del sindaco quasi a dare il benvenuto nei due edifici. Nella chiesa è possibile ammirare anche il famoso crocifisso a cui don Camillo si rivolge nei vari film. Il paese di Brescello si snoda proprio intorno alla piazza.

Statua di Peppone davanti al Municipio

Statua di Peppone davanti al Municipio

Il viaggio nei luoghi di Peppone e Don Camillo continua a pochi metri dal centro in via De Amicis dove si trova il museo dedicato ai due protagonisti dei racconti e dei film. Il Museo raccoglie tutte le locandine dei film oltre che cimeli della saga come per esempio la bicicletta di Fernandel o la moto di Peppone. Davanti al museo c’è il carro armato utilizzato nel film Don Camillo e l’On. Peppone mentre accanto all’edificio è stata installata la locomotiva presente in tanti episodi dei film.

20140802_175410

Il carro armato e il museo di Don Camillo e Peppone

Dall’altra parte di piazza Maggiore rispetto a via De Amicis, si trova via Giglioli. Qui è stata installata la campana che Peppone fa costruire per un giovane comunista morto durante gli scontri a Reggio Emilia nel film Don Camillo Monsignore… ma non troppo. Nel film scompare misteriosamente il batacchio della campana: una circostanza misteriosa ma fortunata visto che in questo modo Peppone si salva quando proprio la campana gli cade addosso.

Campana di Peppone

Campana di Peppone

Viaggio nei luoghi di Peppone e Don Camillo: la stazione

Prima di lasciare il paese, infine, bisogna andare alle spalle della chiesa, lungo via Carducci dove c’è la casa di Peppone. Proseguendo si arriva in via Venturelli alla stazione ferroviaria di Brescello, altro  lungo simbolo della saga. Don Camillo e Peppone spesso prendono il treno per lasciare e poi tornare in paese.

In via Panizzi, invece, si trovano gli ex uffici della AMATO-RIZZOLI PRODUZIONE FILM-ROMA che fungevano da centro di reclutamento per le comparse del film.

Stazione di Brescello

Stazione di Brescello

Il viaggio nei luoghi di Peppone e Don Camillo continua fuori dai confini di Brescello. Sotto l’argine maestro del Po, lungo l’ex statale 62, si trova per esempio la Madonnina del Borghetto, ovvero quella cappelletta che fa litigare Don Camillo e Peppone nel film Don Camillo Monsignore… ma non troppo.

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :