Magazine Diario personale

VIETATO NON TOCCARE! Il Museo Tattile Omero - Ancona

Creato il 05 agosto 2014 da Diariodiunaviaggiatricesuperstar @silviacutoloni

Metti un'estate piovosa e la voglia di vivere una giornata di luglio, come se fossi in vacanza, e allora bisogna inventarsi, soprattutto chi ha figli e non vuole passare i pomeriggi di questa pazza stagione davanti la tele!
VIETATO NON TOCCARE! Il Museo Tattile Omero - AnconaMia sorella mi propone un pomeriggio culturale con i miei nipotini, perchè non approffittare e accompagnarli al Museo Tattile Statale Omero ad Ancona, nello splendido scenario della Mole Vanvitelliana?
Un Museo per grandi e per piccini, ma soprattutto un' opportunità per non vedenti e ipovedenti di avvicinarsi e  conoscere l'arte.
VIETATO NON TOCCARE! Il Museo Tattile Omero - Ancona
VIETATO NON TOCCARE! Il Museo Tattile Omero - AnconaUn percorso tra le copie scultoree che vanno dal periodo della Grecia classica al Novecento, passando per l'età etrusca,  romana, romanica e gotica, senza tralasciare il Rinascimento di Michelangelo con "La Pietà Vaticana", il Barocco di Bernini, il Neoclassicismo di Canova, per terminare infine con le opere originali di arte contemporanea come il "Minotauro Pentito" di De Chirico.
VIETATO NON TOCCARE! Il Museo Tattile Omero - AnconaAbbiamo scelto di provare l'esperienza da bendati, per capire solo attraverso l'uso del tatto la scultura che avevamo di fronte: bocca, naso, spada, ecc. 
Mia nipote si è divertita a toccare con mano la scultura intuendo la parte del corpo della statua, ed è stata bravissima nell'aiutare noi adulti a dare indicazioni.
Un esperienza sensoriale da provare:
un primo approccio con l'arte, con la storia, grazie alla possibilità di toccare con mano l'arte, seguire le sue forme con un dito, sentire il calore delle diverse leghe, stimolando così l'immaginazione e sostituendo la vista ad uno degli altri cinque sensi: il tatto!
L'ingresso al Museo è gratuito, per gli orari e visite didattiche consultate il sito:www.museoomero.it

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog