Magazine Informazione regionale

Volare no no!

Creato il 10 novembre 2010 da Patuasia


In Italia ci sono 24 aeroporti di troppo: il nostro rientra nel numero, lo dice il rapporto dell’Enac (Ente nazionale aviazione civile). Per far sì che un aeroporto possa raggiungere l’equilibrio economico ha bisogno di un traffico di circa 500.000 passeggeri annui, in Italia solo 25 scali su 100 raggiungono questo obiettivo, difficile pensare che il nostro possa rientrare fra questi, più facile pensare il contrario. Eppure proseguono le opere per la nuova aerostazione, quella di Gae Aulenti, resa monca di un piano dall’austera volontà del monarca. Il destino dell’opera resta all’oscuro. “L’aerostazione è stata concepita in funzione del turismo e per garantire un collegamento con Roma. Gli investimenti che sono stati fatti rispondono a questo tipo di esigenze“. Così afferma Augusto Rollandin. Non lo sfiora la preoccupazione dei tagli fiscali dallo Stato, visto che l’impianto di Saint-Christophe è a carico della Regione e sulla Regione peseranno i costi e i probabili debiti. Attualmente non ci sono progetti e società di gestione: l’Air Vallée ha base operativa a Rimini e un contenzioso di quasi 6 milioni di euro con la Regione. Altri soldi sprecati che gridano vendetta, soprattutto in questi tempi di crisi. Una piccola soddisfazione: l’Aeroclub locale ha vinto in Olanda il Premio cinematografico 2010, con un video che pubblicizza le ottime condizioni per il volo a vela e la maestosità delle cime della Valle d’Aosta. In Olanda l’aliante è uno sport nazionale e la concorrenza è stata enorme. Un aeroporto sportivo di eccellenza, unico al mondo, capace di attrarre un turismo di qualità, con costi di gestione bassi, non era una scelta più consona al nostro territorio che un aeroporto commerciale che commerciale non sarà mai?


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :