Magazine Lifestyle

Webserie di successo: una mamma imperfetta

Creato il 28 maggio 2013 da Scaccoalleregine @ScaccoALeRegine

Voi dovete capire che sto per entrare nel PERIODO BUIO.
Quel periodo di tristezza televisiva: in cui finiscono i reality, termina la stagione di Uomini e Donne, sta per finire pure Amici, più avanti andranno in vacanza anche altri salotti televisivi e sarà decretata la mia morte catodica. E la disperazione non è ancora del tutto sopraggiunta perché non so che pausa farà la Sciarelli con Chi l'ha visto?.
Quest'anno però no, mi sono organizzata e ho creato l'alternativa.
E per questo posso solo ringraziare la fantastica rete INTERNET.
Non ho ancora avuto il tempo di vedermi la stagione 2 di Masterchef Italia e Sky.it mi darà modo di recuperare.
Su Mtv posso intrattenermi con qualche puntata di Pif - Il Testimone (troppo bravo!), Ginnaste (sono tornate con la terza serie, yeah!), Ballerini, I soliti Idioti, ecc.
Ho da vedere tutta la seconda serie di Once Upon a Time (lo vedete? che favola!), altri serial e altre interviste sparse per il web... ma...
Webserie di successo: una mamma imperfetta
Ma il mio livello di amore per il quotidiano, le storie vere e la serialità mi ha portato a scoprire una web-serie tutta made in italy, online sul sito del Corriere della Sera: UNA MAMMA IMPERFETTA.
La serie è ideata da Ivan Cotroneo (lo stesso autore di Tutti pazzi per amore) che ci regala 25 puntate, da 8 minuti ciascuna, mostrandoci il lato IMperfetto della quotidianità.
Dal lunedì al venerdì, ogni giorno alle 13 esce una nuova puntata: in due settimane di 'messa in streaming' Una mamma imperfetta ha superato il mezzo milione di visualizzazioni.
L'ho adorata subito: per il suo intrattenimento breve ma efficace, gli attori impegnati ma credibili, le musiche di Paolo Buonvino, la tematica comune a tutte le famiglie, la grafica della sigla finale.
L'autore e regista Ivan Cotroneo ci dice che "La "Mamma Imperfetta" è una categoria dello spirito. Ci sono papà che si sentono Mamme Imperfette, ci sono persone che pur non essendo genitori possono tranquillamente vivere la loro vita da Mamme Imperfette. Basta mettersi a letto a fine giornata ripassando mentalmente tutti gli impegni mancati, basta vivere gli appuntamenti famigliari o lavorativi con una sensazione costante di inadeguatezza, basta sentirsi più spesso buffi o ridicoli che all’altezza della situazione, per assurgere alla posizione di Mamma Imperfetta. La Mamma Imperfetta è chiunque attraversi una porta pensando: “Eccoci qui, anche se ho messo il vestito buono, adesso tutti scopriranno che non so fare quello che sono chiamato a fare".
A settembre approderà in tv come striscia quotidiana su Rai Due.
Se vi siete incuriosite, sapete dove vederla già da ora! ;-)

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog