Magazine Tecnologia

Wi-Fi gratuito in luoghi pubblici e negozi con limitazioni e multe

Creato il 29 ottobre 2014 da Techrumors @espriweb

Wi-Fi gratuito in luoghi pubblici e negozi con limitazioni e multe

In Italia il wi-fi pubblico è ancora un sogno, anche se un piccolo passo in avanti sembra si sia compiuto.

Sergio Beccadruti del Pd ha presentato in Parlamento una proposta di legge, "Disposizioni per la diffusione dell'acceso alla rete Internet mediante connessione senza fili" (A.C. 2528 - XVII Legislatura), sostenuta da altri 106 parlamentari, per rendere il wi-fi libero e gratuito nei locali pubblici. Navigare liberamente fuori dalle porte di casa o dell'ufficio è praticamente impossibile per gli italiani: questa proposta di legge potrebbe essere un reale punto di svolta. La proposta di legge prevede che entro sei mesi dalla sua approvazione, tutte le strutture dislocate sul territorio nazionale debbano dotarsi di un sistema wi-fi gratuito ed aperto a tutti, senza limitazioni: quindi non più chiavi di accesso, password, rimbalzi tra pagine che chiedono registrazioni ed invio codici. La proposta di legge, riguarda nello specifico, le attività frequentate pubblicamente che abbiano almeno due dipendenti e che abbiano una superficie maggiore di 100 metri quadri.

Come se non bastasse pare che sia prevista una multa di 5000 Euro per tutti i trasgressori che non rispetteranno i parametri imposti dalla suddetta legge. Comuni e autorità per le garanzie nelle comunicazioni saranno delegati a controllare che la legge venga rispettata, i cittadini potranno così segnalare la mancanza di connessione wi-fi libera a queste autorità che, di conseguenza, provvederanno alla verifica delle segnalazioni e, nel caso di irregolarità, potranno sanzionare gli eventuali trasgressori.

Via: blitzquotidiano


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog