Magazine Cultura

Woccon-the Wither Fields

Creato il 23 luglio 2012 da Iyezine @iyezine
23 Luglio 2012 A cura di:

Stefano Cavanna

2012-07-23 17:00:00 Stefano Cavanna
Tag:
doommetal

doommetal

Qualche giorno fa, collegandomi a Facebook, ho trovato questo messaggio “… se ti piacciono Daylight Dies e Swallow The Sun, prova ad ascoltare questo…”.


Per uno come me questi due gruppi costituiscono un’esca formidabile, pertanto ho cliccato il link senza esitare neppure per un attimo: il risultato è stata la scoperta degli interessantissimi Woccon.
Il monicker, piuttosto particolare, fa riferimento a una piccola tribù indiana del North Carolina, anche se la band è originaria della Georgia, per la precisione di Athens, città che annovera tra i suoi figli più illustri un’icona del rock come i R.E.M.
Ovviamente i nostri musicalmente hanno poco o nulla a che vedere con i famosi concittadini, dato che la loro proposta, come si può facilmente intuire dai nomi ai quali fanno riferimento, è fatta di un elegante e melodico death-doom.
La band capitanata dal chitarrista e cantante Tim Rowland con “The Wither Fields” arriva al secondo Ep, dopo l’esordio dello scorso anno intitolato “Through Ancestral Fires”, dimostrando d’aver acquisito già una notevole maturità compositiva; l’ascolto dei quattro brani contenuti nel lavoro scorre davvero in maniera piacevole e lascia qualche rimpianto solo per la durata limitata.
Nell’esame “track by track” per una volta parto dalla coda, ovvero da “A Falling Devotion” perché si tratta dell’unico episodio per il quale mi sento di muovere una piccola critica ai ragazzi statunitensi: non tanto per il valore del brano in sé, che è assolutamente all’altezza, bensì per essere caduti anch’essi nella tentazione di avvalersi di una voce femminile.
Attenzione, la brava Lili svolge benissimo il proprio lavoro, ma nel genere proposto dai Woccon questa soluzione appare un po’ forzata: infatti il brano, quando Tim esibisce il suo ottimo growl, sprigiona una tensione emotiva che finisce fatalmente per scemare nel momento in cui il sound si deve predisporre per accogliere una voce dall’impostazione totalmente diversa.
Le altre tre tracce ci presentano però una band dalle idee piuttosto chiare, protesa a una forma di death-doom dai tratti meno catacombali rispetto alla media e che si potrebbe descrivere come un riuscito mix tra i Swallow The Sun e i nostri Valkiria; in particolare “Lament”, che costituisce la vetta artistica dell’album, non avrebbe sfigurato affatto all’interno di un disco del valore di “Here Comes The Day”, soprattutto per un lavoro chitarristico che ricorda da vicino quello di Valkus e Mike.
La strada intrapresa dai Woccon sembra proprio essere quella giusta: “The Wither Fields” si rivela un prodotto di elevata qualità che fa presagire un futuro interessante per la band della Georgia.
Gli obiettivi per il futuro devono essere fondamentalmente due: il primo è quello di personalizzare ulteriormente il sound, per evitare qualche similitudine di troppo con tutte le band citate come fonte di ispirazione, mentre il secondo è trovare un’etichetta lungimirante che si faccia catturare dal contenuto di questo Ep.
Quindi, label di tutto il mondo, fatevi avanti !

Track-list :
1. Our Ashes
2. Shattered Mirrors
3. Lament
4. A Falling Devotion
Line-up :
Tim Rowland Guitar, Vocals
Tiler Kuykendall Guitar
Wade Jones Drums
Sam Dunn Bass

woccon

Autore : woccon
Titolo: the wither fields
Anno : 2012
Etichetta : autoprodotto
Voto : (7.00/ 10)

Valkiria-here The Day Comes

Woccon-the Wither Fields

In Loving Memory-negation Of Life

Woccon-the Wither Fields

Evadne-the Shortest Way

Woccon-the Wither Fields

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • The Grey

    Grey

    Il cinema come forma di terapia. Non solo per chi lo guarda ma anche per chi lo fa. Non è un mistero che l'identificazione tra la realtà dello spettatore e la... Leggere il seguito

    Da  Veripaccheri
    CINEMA, CULTURA
  • The Raven

    Raven

    “The Raven” (id., 2012) è il terzo film del regista australianoJames McTeigue. Con una produzione Usa-Spagna-Ungheria il budgetsoddisfacente incita... Leggere il seguito

    Da  Veripaccheri
    CINEMA, CULTURA
  • The Lady

    Lady

    l'amore per la libertàregia di Luc BessonDopo essere rimasto folgorato e profondamente commosso dalla sceneggiatura, scritta da Rebecca Frayn, Luc Besson... Leggere il seguito

    Da  Veripaccheri
    CINEMA, CULTURA
  • Lee Fields & The Expressions - You're The Kind Of Girl - Video Testo Traduzione

    Fields Expressions You're Kind Girl Video Testo Traduzione

    BLOGUna grande voce del soul-R B british degli anni '70,ritorna con un nuovo album.Si tratta di Lee Fields accompagnato dagli Expressions… Leggere il seguito

    Da  Lesto82
    CULTURA, MUSICA
  • the raven

    raven

    (Usa/Ungheria/Spagna 2012) L’idea di partenza è anche carina: un serial killer che, nella Baltimora di metà Ottocento, squarta, strangola, sevizia e uccide... Leggere il seguito

    Da  Albertogallo
    CINEMA, CULTURA
  • The Avengers

    Avengers

    Lo ammetto, non sono un'esperta di fumetti americani. Quando ero piccola sono stata conquistata dai manga, per colpa di cartoni diabolici come Sailor Moon, Ranm... Leggere il seguito

    Da  Valentinaariete
    CINEMA, CULTURA
  • The Avengers

    Avengers

    Anno: 2012 Regia: Joss Whedon Interpreti principali: Robert Downey Jr. (Iron Man), Chris Evans (Capitan America), Scarlett Johansson (Vedova Nera), Tom... Leggere il seguito

    Da  Taxi Drivers
    CINEMA, CULTURA

Magazine