Magazine Diario personale

Writers, Pao, Milano e gli asettici milanesi.

Da Chiara Lorenzetti

Io questa ve la racconto, non perché ne sappia tanto, ma perché è un argomento di cui spesso scrivo: i writers.
C’è una sottile linea di demarcazione tra opera d’arte e spregio, tra bellezza e sporcizia nelle opere dei writers: un muro, di solito nessuna autorizzazione, pennelli e bombolette, il genio e nasce l’opera d’arte; la fretta, l’ignoranza, la ribellione, quattro scritte anche fatte male, magari pseudo politiche o razziste e nasce l’atto vandalico.

Non so dire come si misuri la differenza, non lo so; non so dire chi ha più parte, se il writer e la sua opera o il proprietario del muro, molto spesso il comune,  ma quello che succede è il nascere di idoli che creano opere strepitose e di detrattori delle stesse opere pronti a cancellarle.

Milano. L’associazione Retake Milanoin accordo con il comune, indice una giornata di pulizia muri. Armati di colori neutri, i muri definiti imbrattati vengono ridipinti seguendo il filo logico “meglio nulla che qualcosa”.

Uno di questi muri ospitava un’opera di Pao (per chi ha voglia di saperne di più cliccando qui troverà la sua pagina wikipedia e cliccando qui troverà la sua pagina Fb)

Pao_milano
Leggendo la pagina di Pao si capisce che non sia mai stata data autorizzazione per quel murales, ma che sia stato fatto in un parchetto giochi di bambini, in accordo con il quartiere.
La solerte associazione Retake Milano, due giorni fa, appunto, l’ha cancellato. Sono insorti i genitori, è stato chiamato in causa anche il comune che ha chiesto scusa a Pao e gli ha proposto di rifare il murales, con le debite autorizzazioni; Pao si indigna, i Retake si indignano, hanno ragione tutti, ha ragione nessuno.
“E io ho fatto meglio di te” “Io avevo l’autorizzazione del comune e tu no” “Si, però ora il muro lo ridipingo”

Al solito, hanno ragione tutti e ha ragione nessuno. E la colpa non è mai mia.
Io, fosse per me, un muro ridipinto da Pao lo preferirei ad un asettico muro rosa ridipinto da neutri milanesi in tuta di carta bianca…neanche dovessero derattizzare l’intero quartiere! 

retake_milano

Animo, che i colori non hanno mai ucciso nessuno!

Chiara 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • L'Amore è rumore.

    L'Amore rumore.

    Fine giugno. Non so bene perché, ma ho voglia di mettere nero su bianco quante cose nel mese mi hanno fatto incazzare e quante no.E forse da oggi in poi lo... Leggere il seguito

    Da  Mariellas
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Fantasie D'Inchiostro...E-Book (e non solo) in palio!!!

    Fantasie D'Inchiostro...E-Book solo) palio!!!

    Eccomi di nuovo da queste parti! ;-)Come sempre è tutto un gran fermento, le idee non smettono mai di saltellare in testa e… ci sono momenti in cui la felicità... Leggere il seguito

    Da  Elisavagnarelli
    RACCONTI, TALENTI
  • La bellezza di Padova

    bellezza Padova

    Non sarà Milano, Londra, nè Parigi, nè tanto meno New York, ma a me Padova piace un sacco.Mi piace perchè è bella in senso canonico, dal punto di vista... Leggere il seguito

    Da  Marysunright
    CULTURA, TALENTI
  • Da Milano a Catania in rickshaw con The Gira

    Milano Catania rickshaw Gira

    Quante cose facciamo nella vita di cui possiamo dire: “questo lo voglio raccontare a tutti i miei amici?”. Quante cose sono davvero rimaste imprevedibili ormai? Leggere il seguito

    Da  Anna Pernice
    DIARIO PERSONALE, VIAGGI
  • Evitando le buche più dure...

    Evitando buche dure...

    "Ma sei sempre in giro?!?""Ebbene si, ma se potessi, sarei in giro molto di più!"Ammetto che il mondo visto dalla finestra, è molto meno interessante di quello... Leggere il seguito

    Da  Patalice
    DIARIO PERSONALE, PER LEI, TALENTI
  • Birba

    Birba

    Ciao sono Birba, una cagnolina di circa un anno e mezzo, MOLTO simpatica, MOLTO bella e di soli 8 chili. Amo giocare con tutti maschi e femmine. Leggere il seguito

    Da  Annarellina
    DIARIO PERSONALE, TALENTI