Magazine Cultura

Zoe Martinique

Creato il 07 febbraio 2013 da Weirde

Sembra che ad aprile in Italia arriverà grazie alla casa editrice Delos una nuova serie di libri, che suppongo sia la serie di libri urban fantasy che porta il nome della sua protagonista, Zoe Martinique, e che è opera della scrittrice Phaedra Weldon.

Questa serie è composta da 6 libri principali:

Serie Zoe Martinique:

1. Wraith (2007)

2. Spectre (2008)

3. Phantasm (2009)

4. Revenant (2010)

5. Geist (2011)

6. Dominion (2012)

book cover of 
Wraith 
 (Zoe Martinique, book 1)
by
Phaedra M Weldon

Trama del primo libro: Zoe Martinique era una ragazza normale, finché un fatto traumatico non ha risvegliato in lei una strana capacità, quella di viaggiare sul piano astrale. Cioè, esattamente come la sorella maggiore delle tre streghe del Telefilm Streghe, Prue, può abbandonare il suo corpo e viaggiare come spirito senza che nessuno la veda, ma con la limitata capacità anche di interagire con persone e oggetti. E ha trasformato questa sua capacità in un lavoro, visto che non può essere vista è un’eccellente spia, sorvegliante o altro a seconda di chi ha bisogno dei suoi servigi. Ma una notte le cose le sfuggono di mano mentre è fuori dal suo corpo, ed è testimone di un omicidio e del furto di un’anima. Scoprendo così di non essere l’unica da vere la capacità di viaggiare fuori dal proprio corpo, anche un uomo misterioso vestito con un impermeabile può farlo. Che lui sia vivo oppure un fantasma lei non lo sa, ma il fatto è che è un assassino e che ora la vuole morta e può farle del male anche quando sono entrambi incorporei. Unendo le forze con un detective della polizia dagli occhi azzurri, lei cerca di risolvere il caso e magari nel frattempo rimediare anche un appuntamento romantico. Giusto per non lasciare nulla di intentato Zoe chiede anche l’aiuto di sua madre veggente e della coppia di fantasmi che vive nella sua casa. Con assassini, rapitori e una disperata star dei film pornografici, Zoe ha bisogno di tutto l’aiuto possibile.

Ai sei libri, vanno poi sommati ben otto romanzi brevi (o racconti lunghi):

Holly And Ivy (2010)

Out Of The Dark (2010)

Web Ginn House (2010)

Beyond The Door (2011)

Dead Corse (2012)

Soul Cage (2012)

Tales Of The Abysmal Plane (2012)

Walking Shadows (2012)

Ai racconti e ai libri vannoo a loro volta sommati due romanzi spin off ambientati nello stesso universo ma con protagonista non Zoe, ma due personaggi secondari della serie:

Grimoire (2011)

Revenants. Native Soil (2011)

Niente di male, direte voi. Quasi ogni serie urban fantasy ha racconti che l’accompagnano e genera spin off. Certo, ma qui il problema è che la storia è piuttosto complicata e per capirla bene bisognerebbe leggere tutti questi libri, più i racconti più gli spin off, nessuno escluso. Se si prova a leggere solo i romanzi, è evidente come tra uno e l’altro si possano trovare vuoti logici, sono successe cose, cronologicamente poste a cavallo tra i libri, cose anche importanti e molto, e se uno non legge i racconti si trova spiazzato. E lo stesso vale per gli spin off. Basti dire che il romanzo Grimoire è fondamentale, poiché introduce il nuovo interesse sentimentale di Zoe che soppianterà il poliziotto, e racconta il loro primo incontro e come Dag riceve i suoi poteri, che lo renderanno centrale nella vicenda centrale della serie di Zoe.

E anche Ravenants è quasi un libro fondamentale poiché spiega più approfonditamente cosa sono esattamente i Ravenants, i Ghouls e i Lamia, in questa serie urban, che ha uno propria cosmologia di esseri soprannaturali, provenienti da diverse dimensioni astrali, molto diversa da quella canonica e comune a molti libri urban fantasy.

La serie è molto articolata e complicata e quindi seguirla è già difficile leggendo tutto quello che c’è da leggere, immaginarsi saltando dei pezzi. Zoe scoprirà che i poteri non le sono venuti per caso ma un eredità che le ha lasciato suo padre, anch’egli un essere di un altro piano astrale. Poi l’autrice oltre che mescolare tante dimensioni diverse, mescola tanti esseri, ghoul, lamia, ravenants, fantasmi, ethereals……che vengono da dimensioni diverse, più la magia classica che si trova nei libri, più il furto di anime, più un poco di mitologia, più le investigazioni poliziesche…… Tantissima carne al fuoco.

E’ un genere di libri un poco diverso dal solito urban fantasy. Perciò se cercate cose diverse potrebbe piacervi. Personalmente io preferisco trame più lineari, con meno personaggi, e meno dimensioni che si allacciano, altrimenti mi confondo, ma questi sono gusti personali.

Di questa autrice, Phaedra Wheldon , mi attirano di più invece, leggendone la trama, due racconti che fanno parte di una miniserie intitolata Siobhan & Abyssinian.

book cover of 
Here Be Monsters 
 (Siobhan & Abyssinian, book 2)
by
Phaedra M Weldon

Serie composta dai racconti:

1. Mirror, Mirror (2010)
2. Here Be Monsters (2011)

Trama: la tranquilla (si fa per dire) esistenza di Siobhan O’Donnell’s viene sconvolta quando un corpo prosciugato del suo sangue viene lascio nel suo negozio di Specchi. Dal momento che Siobhan è una vampira, diventa la prima sospettata del Detective elfico Oberon Geld e avrà solo 24 ore per provare la sua innocenza e trovare il vero colpevole o sarà formalmente accusata di omicidio. Per fortuna un aiuto inaspettato le giungerà da Abyssinian, il fratello di Oberon.

Lei è un vampiro. Lui è un elfo e il suo sangue può donarle la cacità di uscire alla luce del sole, ma può anche ridare ad un antica e potente razza, i Fallen, bi loro poteri e permettergli così di distruggere sia gli elfi che i vampiri.

C’è una maledizione proibita che potrebbe salvare le due razze… ma per funzionare chi ne è portatore deve morire.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines