Magazine Cucina

ai fantastici papà e alla fantastiche persone forti. zeppole di san giuseppe.

Da Storiedizucchero
 

se penso alla festa del papà mi sembra di sentire l’odore della colla vinilica e la sensazione del ruvido degli stecchetti di legno tra le dita, oppure quel profumo forte dei pennarelli per il vetro che scivolavano su quei quadretti dai disegni geometrici: mi sembra un secolo fa l’era dei “lavoretti per la festa del papà” … e invece quest’anno mi emoziona così mi emozionava quando ero piccola.

 

la mia bimba sta preparando per il suo papà una sorpresa all’asilo, e non ha voluto dire nemmeno a me di cosa si tratta, è euforica per la festa del suo papà e a volte in macchina la sento bisbigliare qualcosa che mi sembra una poesia ma non voglio rubare a lei e al suo papà quest’attimo di magia, quindi aspetto con trepidazione questa sorpresa per lui che, ne sono certa, si scioglierà come un ricciolo di burro appoggiato sul pane caldo.

 

intanto però questo fine settimana avrò anche il mio papà qui a casa (e già perchè non dimentichiamoci che prima di essere genitori si è figli); tra l’altro i miei genitori non vengono a roma da tantissimo tempo e l’evento va assolutamente festeggiato, quindi quale migliore occasione per mettersi in cucina e preparare qualcosa di buono? ma cosa?

 

da qualche giorno cercavo in rete idee ed ispirazioni e mentre (complice la contest-mania che mi è presa ultimamente) leggevo i vari post di bravissime food-bloggers, mi sono imbattuta nella ricetta delle “zeppole di san giuseppe” di salvatore de riso, rifatte da “murzillo saporito“, che è la “recip-tionist di marzo” di questo divertentissimo gioco inventato da EliFla di cuocicucidici… la lampadina si è accesa all’istante! ecco la ricetta! nulla poteva fare più al caso mio: primo perchè sono napoletana anche io, secondo perchè è proprio il dolce della festa del papà, terzo perchè non ho mai fatto i bignè quindi …

ai fantastici papà e alla fantastiche persone forti. zeppole di san giuseppe.

lista degli ingredienti alla mano, la maggior parte delle cose le avevo, sono passata al negozio bio sotto l’ufficio a prendere la farina. mentre mi dirigevo alla cassa col mio bel pacchetto, ho visualizzato in mente il pacco di farina accanto a quella che ho preso: farina bianca di kamut. è stato un attimo pensare al post di Aria e al suo contest. è stato un attimo tornare indietro e sostituire la farina che avevo preso con quella di kamut. ok. non ho mai fatto i bignè. non ho mai usato la farina di kamut. ci voglio provare. provare a condividere un po’ della mia emozione per questa festa del papà anche con lei, che non solo regala emozioni con quello che fa, ma ha saputo condividere con chi la legge, sia il suo stato d’animo sia la sua strepitosa forza nel reagire e risollevarsi. un’importantissima lezione di vita.

 

Ingredienti per 12 zeppole piccoline (la ricetta originale prevedeva il doppio delle dose, ma noi qui siamo tutti a dieta e quindi ho cercato quantomeno di limitare i danni sulla quantità!)

 

Per la crema pasticcera:
175 gr di latte fresco intero
75 gr di panna liquida
4 tuorli d’uovo
75 gr di zucchero
20 gr di amido di mais (io ho utilizzato la farina bianca di kamut)
2 gr di sale
1/2 limone Costa di Amalfi (io limoni di sorrento)
1/2 baccello di vaniglia


Per la pasta choux:
125 gr di acqua
50 gr di burro
3 gr di sale
125 gr di farina di kamut
3  uova intere
Olio per friggere (io, come nella ricetta di murzillo saporito, le ho cotte al forno … a favore della dieta)


amarene sciroppate per decorare
polvere di cacao per decorare la zeppola dedicata ad Aria

ai fantastici papà e alla fantastiche persone forti. zeppole di san giuseppe.

ai fantastici papà e alla fantastiche persone forti. zeppole di san giuseppe.

per la preparazione copio esattamente la ricetta di murzillo saporito che ho eseguito alla lettera.

 

Preparate la crema, fate bollire li latte, la panna e la buccia del limone (io ho aggiunto anche il baccello della vaniglia dopo aver estratto la polpa). Incidete il baccello di vaniglia ed estraete la polpa con un coltello. Sbattete i tuorli con lo zucchero e i semini di vaniglia, aggiungete l’amido e il sale.Filtrate il latte e verstelo caldo sui tuorli, rimettete sul fuoco e mescolate a fuoco basso e portate a cottura la crema. Lasciate raffreddare  e conservate in frigorifero.


Preparate la pasta bignè. Portate ad ebollizione a fuoco basso l’acqua con il burro e il sale, poi togliete dal fuoco e incorporate la farina setacciata versandola d’un colpo, rimettete sul fuoco e mescolate con un cucchiaio di legno finchè il composto non si staccherà dalle pareti della pentola.Lasciate intiepidire in un contenitore largo e aggiungete le uova in un colpo solo.
Lavorate il composto con le fruste elettriche fino a renderlo liscio ed omogeneo.
Con un sac a poche con la bocchetta da 12 mm formate delle ciambelle sulla placca da forno leggermente untaI (mi raccomando non usate la carta da forno per fare i bignè perchè non si gonfiano bene) e ho formato lì le ciambelle distanziandole e le ho cotte a 180° finchè non si sono gonfiate e dorate.


Con la sac a poche farcite ogni zeppola con la crema pasticcera, spoleverate di zucchero a velo e guarnite con le amarene sciroppate o con polvere di cacao

ai fantastici papà e alla fantastiche persone forti. zeppole di san giuseppe.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Commenta