Magazine Astronomia

2013: una tempesta ci disturberà

Creato il 02 agosto 2010 da Tanks @tanks

2013: una tempesta ci disturberàSe non ci avranno distrutto i Maya il 21 dicembre del 2012, ci toccherà un 2013 di passione.
Questa volta la previsione ha un fondamento scientifico: ogni 11 anni le tempeste solari prodotte dal Sole hanno un picco, e il prossimo capita appunto nel 2013.
Cosa ci riserva una tempesta solare? Radiazioni, ci ricorda la Nasa, che l'atmosfera terrestre assorbe, evitando così di farci rosolare. Ne possono invece risentire le apparecchiature di comunicazione che orbitano intorno alla Terra e, più in generale, le tele-comunicazioni che si affidano all'etere.
Qualche esempio di possibile disagio,: impossibile ricevere i canali satellitari, o telefonare; il navigatore satellitare che vi porta sulla cattiva strada, o il volo aereo che rimane a terra per problemi di comunicazione.
Mi sembra tutta roba superabile: basterà leggere un buon libro (ce ne sono) invece di guardare la tv, faremo qualche telefonata in meno. Per i voli, sappiamo già di cosa si tratta, grazie al vulcano islandese innominabile, e il navigatore mi imbroglia già così, non potrà fare molti più danni.
Ci arrivassimo, al 2013, con un governo che governa e un'opposizione che si oppone, troveremmo sopportabile anche la tempesta.
Buon lunedì.
[Nell'immagine: Interazione delle particelle solari con la magnetosfera, da Wikipedia.]


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog