Magazine Talenti

日本

Da Bartel
日本

Mi mancate anche voi due. Tu mio, caro amico e lei. Ma di lei non scriverò, giuro.  Pensiero focalizzato chiaro, non devo farmi distrarre da lei. Il suo pensiero è come una camicia stropicciata buttata su di un letto, il nostro. Devo solo riabbottonare quella camicia azzurra, piegarla con cura e metterla in un armadio, chiudere le ante a chiave e pensare ad altro amico mio. Stop. Giappone, il mio primo giardino giapponese e la scoperta che l’ordine è intrinseco alla natura, anche alla natura dell’uomo. Io mio padre e mia madre fummo ricevuti dall’ambasciatore italiano in una sala di rappresentanza. Mi sarei aspettato che ci venisse incontro per il lungo corridoio che dall’ingresso dell’ambasciata portava alla questo salone luminosissimo in cui le finestre sostituivano i muri. Mentre masticavo questa piccola delusione che assorbivo per osmosi dal passo rigido di mio padre, lo vidi. Sembrava voler entrare e dilagare tra i pochi mobili del salone: il giardino di Matsudaira. Le diverse tonalità di vede mi entrarono negli occhi scandite da un ritmo antico, da un sottofondo del mondo che non avevo mai ascoltato. Ancora oggi non so se fossi io ad assorbire volontariamente quella luce o ad esserne inondato senza difese. Decisi che avrei vissuto lì per il resto della mia vita che allora mi sembrava infinita. In quel momento appuntai una bandierina rossa sulla mappa della mia storia. Poi sentii i passi sul marmo. Una macchia grigio-chiaro entrò nel salone, girò intorno un piccolo tavolo che reggeva un grammofono lucidissimo e si frappose tra noi e la luce verde. “Carissimo Dottor Torre che piacere averla qui tra noi finalmente …signora…ciao giovanotto… tu devi essere Antonello, vero?”.La macchia grigia era l’ambasciatore, un uomo di media statura, media corporatura, media età e occhiali dorati dalle lenti leggere. Un uomo grigio che odiai senza motivo da quel momento e verso cui l’odio venne giustificato in seguito. Mio padre sorrideva, mia madre sorrideva, mentre io devo essergli apparso come il solito adolescente bruno con pochi brufoli, ma molti problemi. Sicuramente mio padre deve avermi lanciato una occhiata torva, non me ne accorsi. Mentre i convenevoli scorrevano freddi mi piegai leggermente per guardare il giardino. Era ancora lì.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il pensiero debole

    pensiero debole

    Notizia toda gioia toda bellezza. Novità nel campo degli attrezzi femminili. Diciamo subito che è una cosa per donne… Si chiama Moon cup. Traduco: Moon luna, cu... Leggere il seguito

    Da  Astonvilla
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Il brutto pensiero

    brutto pensiero

    Prima ancora di adesso, stavo pensando ad una cosa in particolare, che dopo di prima ancora di adesso ha preferito andare a nascondersi nel subconscio della... Leggere il seguito

    Da  Flavialtomonte
    RACCONTI, TALENTI
  • Giappone arriva il robot cronista, ma noi ce l'avevamo già

    Giappone arriva robot cronista, l'avevamo

    Arriva il robot giornalista fa quasi tutto, ma non pensa. (link)Ma noi ce l'avevamo già, la versione italiana non pensa e in più scodinzola e sbava pure. Leggere il seguito

    Da  31canzoni
    EDITORIA E STAMPA, OPINIONI, TELEVISIONE
  • Onorevole, ma mi faccia il piacere

    Dura la vita dell'onorevole B., se è anche attore e presentatore.Ma per fortuna che adesso arrivano le riforme condivise. Oppure i tagli chiesti da Emma alla... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    SATIRA
  • osaka | giappone 大阪|日本

    osaka giappone 大阪|日本

    6aprile 2010: Osaka 大阪 | Giappone 日本Ufficialmente, Osaka è la terza città del Giappone. Ma essendo Tokyo e Yokohama talmente vicine da formare un'unica... Leggere il seguito

    Da  Marcoo
    ASIA, MONDO, VIAGGI
  • kyoto | giappone 京都|日本

    kyoto giappone 京都|日本

    aprile 2010: Kyoto 京都 | Giappone 日本Kyoto possiede tutto ciò che un turista possa desiderare: palazzi e quartieri storici, famosi giardini, oltre 1800 templi... Leggere il seguito

    Da  Marcoo
    ASIA, MONDO, VIAGGI
  • tokyo | giappone 東京|日本

    tokyo giappone 東京|日本

    aprile 2010: Tokyo 東京 | Giappone 日本 A Tokyo la vita scorre a ritmo sostenuto, con un'energia a dir poco sorprendente e una frenesia per le novità da rendere... Leggere il seguito

    Da  Marcoo
    ASIA, MONDO, VIAGGI

Magazine