Magazine Diario personale

326° giorno – Parcheggio

Da Ayertosco

Che torno da una serata Drag Queen con panza piena di roba giappo che poi non so perché, la finiamo sempre noi tre in un qualche posto sporco brutto e buio a parlare di cose, vita, situazioni che in fondo anche se si cresce…e se prima facevo altro e ora no, si rimane sempre comunque quelli di una volta e mi sorprende sempre e vorrei che qualsiasi numero ci sia scritto sulla mia età non manchino mai i parcheggi i personaggi assurdi le risate le contraddizioni le domande inopportune. C’è sempre un po’ quest’ansia ad una certa età…non sai mica come vanno le cose…per quanto tempo ancora non cambieranno del tutto le vite degli altri.

Ma per adesso godiamoci il parcheggio.

326° giorno – Parcheggio



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog