Magazine Informazione regionale

A Catania la “Lady SOS” che aiuta i migranti

Creato il 08 gennaio 2015 da Giornalesiracusa

Nawal Soufi, una giovane donna di 27 anni,è assurta alle cronache per essere “Lady SOS” una speranza per i migranti. Nawal vive a Catania ma è nata in Marocco e sta per laurearsi in scienze politiche. Di lei ha parlato il Times e Repubblica.

La giovane donna aiuta gratuitamente  i migranti che dalla Siria arrivano con le carrette del mare nel Mediterraneo in tempesta per sfuggire alla guerra civile nel loro Paese. Ma il suo aiuto prosegue ad esempio quando evita ai migranti essere presi di mira dagli “scafisti di terra” che chiedono anche 500 euro per proseguire per il nord Italia oppure quando aiuta le famiglie a riconoscere le salme di coloro che non ce la fanno in mare.

I migranti la chiamano con gli ultimi soldi sul telefonino ad un numero che è sempre attivo e che è conosciuto grazie alla pagina facebook ‘Nawal Syriahorra Sos’, Syriahorra sta per Siria libera’.

Mare Nostrum l’ha inserita tra i collaboratori senza compenso ed è stata premiata al Festival internazionale del cinema di frontiera di Marzamemi.

nawal
 


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog