Magazine Cucina

A ferragosto tutti a Faedo da Pojer e Sandri

Da Trentinowine
 

vinix live 2012 Non vi siete ancora organizzati per ferragosto? Oppure vi siete già organizzati, ma non siete tanto convinti della scelta? Bene allora vi do suggerimento. A ferragosto andatevene in Val di Cembra e salite su fino a Faedo, da Pojer e Sandri. Non ve ne pentirete: soddisfatti o rimborsati. La giornata di mezz’agosto sarà dedicata per intero, dalla mattina fino alla tarda sera, ad un evento di quelli da non perdere: Vinix Live 2012 – Trentini nel mondo, certezze e promesse (qui il programma). Fra spettacoli, animazioni, performance artistiche e formiche (quelle disegnate da Fabio Vettori), a Faedo si raduneranno una decina di cantine e di cantinieri. Giovani promesse e vecchie certezze. O il contrario, fate voi. Ci sarà spazio per acquistare qualche bottiglia. Ma soprattutto quella di ferragosto da Pojer e Sandri, sarà l’occasione per mettere a confronto l’esperienza dei trentini che sono rimasti e quella dei trentini che, invece, se ne sono andati. A ferragosto, a Faedo, infatti, arriveranno, insieme ad alcune cantine trentine (Filippi Mattia “Viticoltorerrante”; Azienda Vitivinicola Grigolli Bruno; Azienda Agricola Armando Simoncelli; De Vescovi Giulio e Moser Andrea; Azienda agricola Maso Cantanghel; Azienda Agricola Eredi di Cobelli Aldo; Azienda Agricola Barone de Cles), anche alcune cantine che hanno fatto fortuna in terre lontane dalle Alpi retiche e dall’Italia, nate dall’esperienza e dalla passione per la vite e per il vino di donne e uomini di origini trentine e tirolesi: Dalla Francia: Domaine du Comte de Thun; Dal Cile: Viña Falernia; Dall’Australia: Tait Wines.

Messa così, la giornata ferragostana di Faedo si configura come un’occasione irripetibile per capire cosa stia accadendo nel mondo (proprio nel senso di mondo) del vino, mentre il Trentino si balocca ancora attorno ad improbabili e vacui Piani del Vino. Verrebbe da dire per fortuna che Mario (Pojer) c’è e per fortuna che Fiorentino (Sandri) c’è. Verrebbe da dire e lo diciamo apertamente. L’estate 2012, se ha brillato per qualcosa, quel qualcosa è stata l’assenza di manifestazioni e di eventi attorno al vino. Se si fa eccezione per i riti scontati e déjà vu ispirati a calici e a bicchieri di stelle, nelle diverse e varie versioni – compresa la notte dei giovani del Trentodoc in programma per l’11 agosto sulla Paganella (ma dico io, come vi viene in mente di portare le masse sul pizzo della montagna? Ma che idea avete della montagna? Che idea vi siete fatti del territorio? Merce da usare in maniera strumentale e commerciale?) -, a parte queste cose, che non varrebbe nemmeno la pena di citare, e l’iniziativa, meritoria, dei Vignaioli di Balter, in calendario a Riva del Garda ad inizio settembre, a parte tutto (poco) questo, l’estate trentina 2012 si segnala per il disinteresse e l’indifferenza per il vino e per la vite. L’ultima iniziativa istituzionale risale a maggio, mi pare. Poi il nulla. Come sono lontani i tempi, erano gli anni Ottanta e Novanta del secolo scorso, quando in estate, al primo arrivo dei turisti, le mostre del vino trentino fiorivano in in ogni ridente località di lago e di montagna, piccola o grande che fosse, dalla Rendena alla Valle di Fassa.

Ed è anche per questo che vi suggerisco di trascorrere il ferragosto da Pojer e Sandri: fra i pochi, Mario e Fiorentino,  che in Trentino abbiano ancora voglia di fare, di comunicare e di discutere apertamente di vino: Vinix Live 2012 – Trentini nel mondo fra certezze e promesse.

- Il programma della manifestazione

- Come arrivare a Faedo

- Una recensione preventiva su l’Osservatorio del Vino

………………………………

Estratto del programma

Dalla Francia

Domaine du Comte de Thun

81170 Frausseilles

www.comtedethun.com

Conti THUN E HOHENSTEIN

La stirpe fa parte delle famiglie nobili del Tirolo, documentata già dal 1145 da Bertoldo del

Tonno. Dal 1448 i Thun furono ereditieri del principato vescovile di Trento e dal 1558 di

quello di Bressanone. Il ceto boemo di “Conti” fu conferito nel 1631. Nel 1879 fu conferita

l’eredità ai membri della dinestia della casa padronale. Il conferimento della stirpe dei

principi primogeniti austriaci succedette nel 1911 con il titolo di “Altezza”. Fino a qualche

anno fa, non c’era nessun collegamento fra la grande storia della viticoltura ed il nome di

Thun e Hohenstein. Tuttavia, Ferdinand Conte di Thun e Hohenstein vi si dedica dal 1999

con successo e passione.

Dal Cile

Viña Falernia

Elqui Valley

www.falernia.com

Viña Falernia nasce nel 1998 dall’incontro dei cugini Aldo Olivier – arrivato in Cile con

l’emigrazione trentina del 1951 – e Giorgio Flessati enologo pendolare tra Cile, Trentino e

Sicilia.

E’ l’unica cantina di una zona nuova, il limite estremo della viticoltura in Cile – Valle de

Elqui, La Serena – con vigneti tra 300 e 2.070 metri di altezza, con clima semiarido (3-5

giorni all’anno con pioggia) e temperature durante il ciclo di maturazione tra 30 gradi di

giorno e 10-11 di notte. L’avventura cominciata nel 1998 piantando i primi vigneti, si è

consolidata ed ora sono 320 ettari in produzione con una moderna e funzionale cantina

tutta sostanza e niente fronzoli. Il prodotto è esportato in 25 paesi tra America Latina,

America del Nord, Oceania, Asia ed Europa. Con un numero incredibile di premi vinti

nelle più importanti manifestazioni internazionali.

Le varietà prodotte sono soprattutto Syrah, Carmenere (uva bordolese tra il Cabernet

Frank e il Merlot), Sauvignon Blanc, Pedro Ximenez (uva bianca spagnola molto famosa

per lo Sherry) ma anche – più recentemente – Pinot Nero, Riesling, Viognier, Malbec,

Merlot e Cabernet Sauvignon con un poco di Moscato come vino da dessert.

Dall’Australia

Tait Wines

Lyndoch South Australia, 5351

www.taitwines.com.au

Tait Wines si trova nella famosa Barrossa Valley nel sud dell’ Australia.

Il nome Tait è legato da più di cento anni nel mondo vinicolo in Italia, producendo botti.

Giovanni Tait (1927-1997) si trasferisce in Australia nel 1957 da Mezzolombardo e trova

impiego in una cantina come mastro bottaio. L’arte della lavorazione delle botti gli era

stata tramandata dal padre e dal nonno.

Le sue grandi conoscenze ed esperienza lo portano alla B Seppelts and Sons, dove ricopre

un ruolo attivo nella produzione e affinamento del vino in botte.

Ancor prima che i suoi figli diventassero grandi, il suo sogno divenne realtà. Nel 1995, con

i suoi figli, fondò una piccola cantina chiamata Tait Wines.

La sua visione per Tait Wines era di una cantina tradizionale che usa gli antichi metodi di

vinificazione per produrre vini artigianali con forte carattere, profumo e gusto.

Oggi Bruno Tait prosegue sulle orme del padre Giovanni.

Email this page
 

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • A casa

    casa

    A casa! Cari amici, care amiche. Vi ho già detto qui, e voi avete senz’altro visto in tv, quanto feroce è stata l’inondazione che ha colpito la mia Regione... Leggere il seguito

    Da  Melagranata
    CUCINA
  • A susumella

    susumella

    Questo tipico biscotto calabrese del periodo di Natale è una vera delizia, la ricetta l'ho presa da Renata del blog Rosa ed io, una calabrese doc. Leggere il seguito

    Da  Zibaldoneculinario
    CUCINA, RICETTE
  • Pojer & Sandri, due maghi, dagli esordi al Merlino

    Pojer Sandri, maghi, dagli esordi Merlino

    Uno, Fiorentino Sandri, aveva la terra. Un vigneto di due ettari. L’altro, Mario Pojer, aveva un diploma dell’Istituto Agrario di San Michele all’Adige,... Leggere il seguito

    Da  Marco1965_98
    CUCINA, SALUTE E BENESSERE
  • a volte...

    Ci sono varie cose nella mia vita che mi angustiano, mi appesantiscono i giorni e rendono duro il mio procedere. ci sono i problemi tipici del mandare avanti un... Leggere il seguito

    Da  Kikka
    DIARIO PERSONALE, PARI OPPORTUNITÀ, PER LEI, TALENTI
  • A A A : missing kits news

    Hello everyone! How are you? We are working hard after the Pacs as well :) We will come back with other surprices for you ;) So stay tuned! Leggere il seguito

    Da  Paperandcoshowitaly
    CREAZIONI, DECORAZIONE, FAI DA TE, HOBBY, TALENTI
  • Klimaenergy a Bolzano a settembre.

    Klimaenergy Bolzano settembre.

    Il prossimo autunno tornerà a Bolzano la fiera Klimaenergy, precisamente dal 20 al 22 settembre. Si tratta di un appuntamento molto importante per quanto... Leggere il seguito

    Da  Mirkorizzi
    ARCHITETTURA E DESIGN, ECOLOGIA E AMBIENTE, LIFESTYLE
  • Confermata in Cassazione la condanna a 9 anni dell'agente della Polstrada che...

    Confermata Cassazione condanna anni dell'agente della Polstrada uccise Gabriele Sandri, tifoso Lazio

    Gabriele Sandri ROMA - La Cassazione ha confermato la condanna a 9 anni e 4 mesi per l'agente della Polstrada Luigi Spaccarotella, dichiarato colpevole dell'... Leggere il seguito

    Da  Samalos
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ