Magazine Internet

A Natale una buona azione (gratis) con Google “Chrome for a Cause”

Da Kobayashi @K0bayashi

A Natale, si sa, siamo tutti più buoni. A maggior ragione Google, che deve tener fede al suo motto don’t be evil e che per queste festività ha ideato un sistema di beneficenza che unisce il vantaggio per l’azienda alla buona causa: il primo è inevitabile perché passa come condizione necessaria dall’uso del browser di Mountain View, Chrome; la seconda viene di conseguenza, in quanto tramite il sistema di schede del software di navigazione sarà possibile accumulare punti da convertire poi in azioni di solidarietà del cui effettivo finanziamento si farà carico Google in prima persona.

chrome_for_a_cause

chrome_for_a_cause_icon
Il progetto si chiama Chrome for a Cause ed è costituito da un’estensione da installare sul browser. L’add-on conteggia il numero di nuove tab aperte dall’utente tra il 15 e il 19 dicembre, fino a un massimo di 250 giornaliere: ogni nuova tab corrisponde a un punto, e ciascun punto va a costituire il “montepremi” per una donazione a qualche associazione no-profit che aiuta le persone più svantaggiate del mondo.  Alla fine di ogni giornata, cliccando sull’icona dell’estensione (in alto a destra), sarà possibile registrare il numero di punti accumulati e scegliere a quale progetto si intende devolvere quanto raggranellato durante le ultime 24 ore: si può optare sempre per la stessa causa oppure cambiarla di volta in volta.

chrome_for_a_cause_charity

Sono 5 i soggetti che beneficeranno della generosità di Google:

The Nature Conservancy, un’organizzazione di protezione terre “ecologicamente rilevanti”; Charity Water, una no-profit che si occupa di procurare acqua sicura alle popolazioni del sud del mondo; Room to Read, associazione che punta a cambiare la vita dei più piccoli attraverso la letteratura e la parità dei sessi nell’educazione; Doctors Without Borders, l’equivalente internazionale di “Medici senza frontiere”, organizzazione umanitaria indipendente che porta aiuto medico nei paesi bisognosi o teatro di guerra; Un Techo para mi Paìs, presente in 19 paesi del continente americano per migliorare la qualità della vita delle famiglie in difficoltà attraverso la costruzione di case.

chrome_for_a_cause_icon_click

Per giungere al traguardo minimo occorreranno 10 tab per conquistare un nuovo albero piantato oppure la donazione di un libro, 25 tab per un trattamento di vaccinazione, 100 tab per un metro quadrato di una casa di nuova costruzione e 200 tab per garantire a una persona un approvvigionamento annuale di acqua. A livello di privacy il contributo da pagare è davvero minimo: l’estensione infatti richiede soltanto l’accesso alla cronologia di navigazione dell’utente.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Google Instant - Velocità a curvatura

    Da circa due giorni Google ha lanciato una grande novità sul suo motore di ricerca, Google Instant. In poche parole le ricerche con questo nuovo metodo/motore... Leggere il seguito

    Da  Nicola
    INTERNET, MEDIA E COMUNICAZIONE, MOTORI DI RICERCA
  • Disinibizione Online: 6 cause!

    Disinibizione Online: cause!

    By Matteo Radavelli – settembre 28, 2010Posted in: psicologia Partiamo con un esempio: una signorina americana, dopo l’ennesima pessima giornata lavorativa ha... Leggere il seguito

    Da  Psychomer
    INTERNET, MEDIA E COMUNICAZIONE, PSICOLOGIA
  • Google fa gli auguri a Berlusconi

    Google auguri Berlusconi

    Una delle prime cose che faccio quando accendo il pc al mattino è fare un salto su Google per vedere se si sono divertiti a proporre un nuovo doodle segnalando... Leggere il seguito

    Da  Soloparolesparse
    INTERNET, MEDIA E COMUNICAZIONE, MOTORI DI RICERCA
  • Google Earth a 360°

    Google Earth 360°

    Sinceramente non uso moltissimo Google Earth. Per me infatti è una specie di dppione di Google Maps + Street View. Certo, non è la stessa cosa e ci sono utilizz... Leggere il seguito

    Da  Vomitoergorum
    INTERNET, MEDIA E COMUNICAZIONE, MOTORI DI RICERCA
  • A cosa serve Google Latitude?

    cosa serve Google Latitude?

    L’unica certezza è che Bin Laden non lo userà mai. Se mai attivasse Google Latitude sul suo smartphone (ne avrà uno?), qualche istante dopo gli arriverebbe sull... Leggere il seguito

    Da  Pinobruno
    INTERNET, MEDIA E COMUNICAZIONE
  • Google

    Google

    Parliamoci chiaro, su tutto il pianeta Terra la maggior parte delle ricerche on line avvengono utilizzando Google. Google ti permette di trovare cio’ che... Leggere il seguito

    Da  Tnepd
    INTERNET, MEDIA E COMUNICAZIONE, MOTORI DI RICERCA
  • Linguaggi: Google prova a rovesciare Babele

    Linguaggi: Google prova rovesciare Babele

    Un piccolo passo per Google, un grande passo per l’umanità . La formidabile macchina scientifica di Mountain View prova a scardinare la barriera linguistica... Leggere il seguito

    Da  Pinobruno
    INTERNET, MEDIA E COMUNICAZIONE