Magazine Società

A saldi invariati

Creato il 01 novembre 2012 da Funicelli


La politica dei saldi invariati
riguarda ormai non solo questo governo di tecnici, ma anche l'economia.
Dal dietro front dell'esecutivo sulla legge di stabilità, si al taglio dell'Irpef, non al taglio dell'Irpef. Ma l'importante è che i saldi siano invariati. Cioè, non importa dare un'impulso all'economia, creare posti di lavoro, dare ossigeno alle piccole e medie imprese. La visione di questi tecnici politici è quella prettamente contabile.  A saldi invariati ragiona anche l'AD di Fiat Marchionne, nell'intervista al corriere: c'è la crisi, tanti lavoratori la giustizia mi chiede di assumere, tanti lavoratori ne devono uscire. Come se parlassimo di oggetti, di materiale da lavorazione, che non può rimanere accumulato, senza rendere soldi, nei magazzini. Saldi invariati: il governo da il via alla proposta di tagliare qualche provincia, dall'altra proroga di due anni la vita al ponte sullo stretto di Messina. Approva la legge anti corruzione, ma dopo una trattativa al ribasso: niente autoriciclaggio, falso in bilancio, concussione depotenziata. E incandidabilità solo per pene oltre 2 anni (sui reati contro la ppaa). Saldi invariati: solo grazie all'arrivo di Grillo in Sicilia, molti degli incandidabili non sono stati rieletti.   E mentre nel paese ci si rende conto che da questa crisi se ne uscirà dopo almeno altri due anni, i partiti discutono di primarie, alleanze, legge elettorale.   Anche loro, a saldi invariati.  Niente riduzione dello stipendio, niente regolamento etico che impone candidati "puliti", poco o nulla per il rinnovamento.  Stasera a Servizio Pubblico si parlerà del voto regionale in Sicilia: "Piovono grilli": ospiti il sindaco De Magistris, la Santanché, il neo presidente Rosario Crocetta e Paolo Mieli. Se non ci pensano i partiti tradizionali, responsabili, a questi problemi, chi ci penserà? 

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • ‘A trivella

    trivella

    La foto che ieri è stata forse la più postata su Facebook: da Cavezzo vicino a Modena. Come tutti coloro che hanno vissuto i due forti terremoti del 20 e 29... Leggere il seguito

    Da  Tnepd
    SOCIETÀ
  • A volte ritornano... a Roma

    Eccomi qui, di nuovo a scrivere dalla Capitale. Un ritorno "lampo", di soli quattro giorni, per fare un esame di diritto italiano qui a Roma, preparato in... Leggere il seguito

    Da  Luciusday
    SOCIETÀ
  • Oggi a te domani a me

    Oggi domani

    La faccia tosta con cui giustificano certi atti lascia senza parole, anche quelle ci hanno tolto, perchè tanto a fatti nulla si poteva ormai. Mi sto riferendo... Leggere il seguito

    Da  Mriitan
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • A zappare!

    zappare!

    Tanto per essere controcorrente parlerò di scuola quando a nessuno gliene fotte più niente, dato che i nostri validissimi italici studenti stanno già liberando ... Leggere il seguito

    Da  Tanci86
    SOCIETÀ
  • A A A. Cercasi rivoluzionario disperatamente.

    Cercasi rivoluzionario disperatamente.

    Eh sì, perché di questo ha bisogno l’Italia, e anche l’Europa intera, il mondo intero! Attenzione, non sto parlando di guerriglieri o bombaroli: servirebbe un... Leggere il seguito

    Da  Gianna
    SOCIETÀ
  • Coazione a ripetere

    Ricordo che nel periodo in cui vivevo in Friuli, a Udine, per diversi giorni, un gatto, tutte le volte che aprivo il cancello di casa, tentava di intrufolarsi... Leggere il seguito

    Da  Pinomario
    SOCIETÀ
  • Italia a due velocità

    Italia velocità

    Mentre in Val di Susa, in nome del velocizzare e favorire il trasporto su rotaie, si prevede di sbancare le montagne, qui al sud chiudono le stazioni. Leggere il seguito

    Da  Vidi
    SOCIETÀ