Magazine Politica Internazionale

Afghanistan. Bsa: Karzai avverte Washington, ‘basta con toni aggressivi, intimidazioni sono controproducenti’

Creato il 13 dicembre 2013 da Giacomo_dolzani

karzaidi Giacomo Dolzani

In un’intervista alla Tv indiana Ndtv il presidente afghano, Hamid Karzai, ha lanciato il suo avvertimento agli Stati Uniti riguardo alla firma del Bsa, dicendo: “I toni aggressivi degli Usa non ci spaventano, il nostro non é un paese che cede alle intimidazioni, firmeremo il Bsa solo quando saremo sicuri che garantirà una maggiore sicurezza”.
Il cosiddetto Bsa, l’accordo bilaterale tra Washington e Kabul, consentirebbe ad oltre 12mila militari occidentali di rimanere sul territorio afghano anche oltre il 2014, data per cui era previsto il ritiro delle forze Nato dal paese.
La retromarcia di Karzai, che solo poco tempo fa aveva dato la sua disponibilità a ratificare l’accordo, è dovuta alla paura che un prolungamento della presenza di soldati stranieri sul suolo nazionale potrebbe portare ad un aumento delle violenze; la decisione del presidente afghano è stata quindi di rimandare la scelta a dopo le elezioni, che si terranno l’aprile prossimo.
Karzai ha inoltre aggiunto che le pressioni degli Usa sul governo di Kabul non cambieranno la situazione ma, al contrario, potrebbero rivelarsi “controproducenti”.

da Notizie Geopolitiche



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :