Magazine Attualità

Afghanistan, Talebani abbattono un C-130 USA

Creato il 02 ottobre 2015 da Retrò Online Magazine @retr_online

I Talebani sono tornati ad agire in Afghanistan, abbattendo un C-130 dell’aviazione statunitense nei cieli di Jalalabad e rivendicando l’azione su Twitter.

Il famigerato gruppo di insorti dei Taliban, fazione che tiene in scacco da anni il processo di democratizzazione in Afghanistan e da decenni lotta per il controllo del paese mediorientale, è tornato a colpire le forze Occidentali dispiegate sul terreno, in particolare quelle statunitensi. Nella notte tra l’1 e il 2 ottobre, più precisamente attorno alla mezzanotte ora locale (erano le 21.30 in Italia), un aereo da trasporto quadrimotore del modello Lockheed Martin C-130 Hercules stava lasciando l’aeroporto di Jalalabad, nell’est dell’Aghanistan, ma poco dopo il decollo si è schiantato al suolo.

Truppe USA in pattuglia in Afghanistan. Photo credit: The U.S. Army / Foter / CC BY

Truppe USA in pattuglia in Afghanistan. Photo credit: The U.S. Army / Foter / CC BY

Secondo le prime stime ufficiali sarebbero almeno una dozzina le vittime. In particolare si tratterebbe di almeno 6 militari statunitensi e 5 “contractor” afghani (probabilmente soldati locali addestrati dalle forze a stelle e strisce), secondo quanto riportato da più fonti ufficiali, tra cui il portavoce per le missioni USA e NATO in Afghanistan, il colonnello Brian Tribus, e una nota dello U.S. Air Force Central Command. Alcuni media USA parlano anche di due vittime civili, ma questo particolare è ancora tutto da verificare. La NATO non ha ancora reso nota la dinamica dell’accaduto, verificatosi in un’area del paese in cui da tempo non si registravano attività belliche da parte dei ribelli contro l’esercito americano. Un’inchiesta militare è stata aperta per accertare la dinamica dell’accaduto.

L’attacco è stato rivendicato dai Taliban, che hanno diffuso cifre ben diverse: «I nostri mujaheddin hanno abbattuto un aereo americano quadrimotore a Jalalabad. Sulla base di informazioni credibili 15 forze di invasione e un certo numero di soldati “fantoccio” sono stati uccisi». Le modalità della rivendicazione (un tweet del portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid) potrebbero far pensare a un’azione di pura propaganda da parte di un gruppo terroristico messo alle strette dalla popolarità dello Stato Islamico, impegnato in queste settimane in una campagna di proselitismo che rischia di sottrarre guerriglieri alla causa talebana.

A.S.

Tags:Brian Tribus,c-130,jalalabad,mujaheddin,Nato,stato islamico,taliban,U.S. Air Force Central Command,USA,Zabihullah Mujahid

Related Posts

AttualitàNews from EarthNord AmericaPrima PaginaStoriaVaticano

RaiNews24 “oscura” il Papa

AttualitàCuisinesEnogastronomiaNews from EarthPeopleSalute

Big Mac: una (deliziosa) odissea per l’organismo

AsiaMedio OrienteMondoNews from EarthNord AmericaPrima PaginaSiria

ISIS, si dimette il generale USA John Allen

MondoNews from EarthNord AmericaPrima PaginaTecnologia

Volkswagen, motori truccati ai test anti-smog


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :