Magazine Cultura

Al Lucca Comics&Games; le Fiabe deficienti di Zannablù

Creato il 31 ottobre 2012 da Lospaziobianco.it @lospaziobianco

Comunicato Stampa

Quest’anno al Lucca Comics&Games la casa editrice proporrà una rivisitazione delle fiabe più famose per bambini grandi… Molto grandi… E a raccontarle sarà Zannablù in persona (o meglio, cinghiale) che si aggirerà in Piazza del Giglio, nel nuovo padiglione editori, dove ha il suo stand (E311), ma anche per le vie della città.

Al Lucca Comics&Games; le Fiabe deficienti di Zannablù> LoSpazioBianco" />> LoSpazioBianco" height="243" width="409" alt="Al Lucca Comics&Games; le Fiabe deficienti di Zannablù >> LoSpazioBianco" class="size-full wp-image-58570 aligncenter" />

E dunque, Biancaneve diventa racchia, Cappuccetto Rosso una psicopatica e i tre porcellini si mettono in lista per un indistruttibile alloggio popolare. Questo è ciò che accade se l’improbabile baby sitter è il goffo cinghiale Zannablù, che nel suo ultimo albo “Le fiabe deficienti di Zannablù”, edito Dentiblù e presentato in anteprima al Lucca Comics&Games, si ritrova a far la guardia a un bimbo incontenibile. Il papà è stato chiaro su due cose: la prima è che se al pargolo succedesse qualcosa di male, Zannablù verrà passato a fil di lama; la seconda è di non aprire mai quel grosso libro polveroso, anche se è l’unico in tutta la casa! Inutile dirlo: Zannablù non riuscirà a rispettare il divieto e il libro mannaro risucchierà il bambino nel suo mondo fatato, intrappolandolo fra “C’era una volta…” e regni lontani lontani, costringendo il suo baby sitter a inseguirlo per salvarlo. Zannablù finirà, quindi, imprigionato tra le pagine di “Cappuccetto Losco”, “Racchianeve”, “Hansio e Gretta”, “Il Gatto dei Miei Stivali”, “La Lampada di Alardino” e molti altri pericolosi capitoli.

e Barbara Barbieri, autori e sceneggiatori dell’albo e di tutte le (dis)avventure Zannablù, nonché fondatori della casa editrice Dentiblù, propongono un’insolita e esilarante versione delle fiabe più amate, tenute insieme dal demenziale, irriverente e cinico umorismo che da sempre caratterizza Zannablù, rispolverando in noi l’antico ricordo di quando quelle stesse storie ci facevano scivolare in un sonno sereno. La fiaba ritorna prepotentemente ad essere protagonista dell’immaginario collettivo, dopo lunghi anni di assenza, come testimoniano fortunate serie tv ispirate a favole famose, o loro rivisitazioni cinematografiche in chiave adulta.

Dentiblù partecipa con gli albi Zannablù alla manifestazione Lucca Comics&Games dall’edizione del 2000, riscuotendo un successo che è andato crescendo di anno in anno. Durante la manifestazione, Stefano Bonfanti e Barbara Barbieri saranno a disposizione dei fans per autografare gli albi e, in determinati orari, offriranno al pubblico uno sketch personalizzato. Quest’anno, a differenza dei precedenti, saranno accompagnati dal cinghiale Zannablù, la vera star della casa editrice. Il Lucca Comics&Games, Festival internazionale del fumetto, del cinema d’animazione, dell’illustrazione e del gioco, è la più grande manifestazione italiana nel suo genere, seconda d’Europa e terza del mondo, dopo il Comiket di Tokyo ed il Festival International de la Bande Dessinée d’Angoulême in Francia. Nell’edizione del 2011 ha registrato 155.000 visitatori, raggiungendo il picco di 50.000 visitatori nella sola giornata di domenica 30 ottobre, generando introiti per la città di Lucca per circa 24 milioni di euro.

www.inmediarescomunicazione.it

Etichette associate:

DentiblùBarbara BarbieriStefano Bonfanti

Puoi leggere anche:

  1. Cinismo e volgarità surreali a Sarzana: arriva Braccio di Culo
  2. Dentiblù all’evento per i 50 anni di Spiderman con la versione suina Spider-Mad
  3. Dalla rete alla carta: arriva “Braccio di culo”, il fumetto più politicamente scorretto dell’anno.
  4. Dentiblù ad Aprile porta in Italia il fumetto ‘Vita di Merda’
  5. FUMETTI IN TV – Secondo anno

Condividi:


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog