Magazine Internet

Alba Parietti e il Quit Facebook Day

Da Pamelaferrara @PamelaFerrara

A fine 2009 Facebook ha modificato le impostazioni sulla privacy rendendo i profili accessibili a tutti gli utenti, salvo esplicita indicazione in senso contrario da parte dell’utente.
Il mese scorso i profili, da accessibili a tutti gli utenti Facebook, sono diventati accessibili all’intero Web, compiendo quello che secondo il fondatore Mark Zuckberg era un importante passo verso un “Web predefinito in modo sociale”.

Ora questa mossa geniale potrebbe fare marcia indietro in seguito alla pressioni ricevute da associazioni di utenti, a critiche del Senato americano e dell’Unione Europea.

Intanto le proteste della Rete sono culminate nell’organizzazione del “Quit Facebook Day” per il prossimo 31 maggio, giorno in cui gli utenti insoddisfatti mostreranno il loro disappunto cancellando il proprio profilo.

Tra i ferventi sostenitori nostrani di questa iniziativa possiamo annoverare Alba Parietti, che da quanto mi ricordo ha sempre difeso e lottato per la propria privacy, salvo poi presentarsi a San Remo senza mutande, perché si sa, la privacy è una questione soggettiva, che va tutelata tra un accavallamento di gambe strategico e un capezzolo che spunta “involontariamente”.

Così la nostra Alba nazionale, che considera Facebook uno sfogatoio per mitomani e invidiosi, dichiara: “Aderisco all’iniziativa che lancia l’uscita in massa da Facebook per il 31 maggio perché per me è diventato fonte di sei mesi d’inferno, anche con conseguenze legali. Sono stata oggetto di atti di molestie ed inciviltà perché Facebook dà la possibilità a chicchessia, senza nessuna censura o controllo, se non a posteriori, di poter interagire in un dibattito pubblico, magari con nomi che si rivelano pseudonimi fittizi, pubblicando frasi estremamente denigratorie, offensive, gratuite, lesive e diffamatorie” (Adnkronos).

Del resto, tra una puntura di botox e uno smutandamento, cosa fa più tendenza che dare addosso a Facebook?


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Facebook down

    Facebook down

    Da qui Non ci vado mai. Va di moda, e bisogna proprio averlo. Ma non ci vado mai. Quasi mai. Ci vado oggi per recuperare l'url del mio profilo per inserirlo... Leggere il seguito

    Da  Counter-Clock World
    INTERNET, MEDIA E COMUNICAZIONE, SOCIAL NETWORK
  • Ripensare Facebook

    Ripensare Facebook

    Tutti possono cambiare idea, compresa Annalena Benini del Foglio. Anzi, lei più di altri. La giornalista ha intrapreso una crociata a favore di Fb – certamente... Leggere il seguito

    Da  Fabio1983
    INTERNET, MEDIA E COMUNICAZIONE, SOCIAL NETWORK
  • Unfriend day

    Unfriend

    Per chi non l'avesse ancora fatto, c'è ancora qualche ora di tempo. Oggi, 17 novembre, è infatti il National Unfriend Day. Indetto da un gruppo di persone... Leggere il seguito

    Da  S
    INTERNET, MEDIA E COMUNICAZIONE, SOCIAL NETWORK
  • Facebook Mail

    Facebook Mail

    2 o 3 giorni fa ho sentito una notizia che mi ha molto colpito e che, se fosse vera, potrebbe portare ad una vera svolta. Se prima Google si contendeva il... Leggere il seguito

    Da  Lanta
    INTERNET, MEDIA E COMUNICAZIONE, SOCIAL NETWORK
  • Facebook Media

    Facebook Media

    Facebook ha appena lanciato una pagina, uno spazio, dedicato specificatamente ai media con consigli e tutorials di “best practices” per giornalisti ed addetti a... Leggere il seguito

    Da  Pedroelrey
    MEDIA E COMUNICAZIONE
  • National Unfriend Day

    Troppi amici!! Se la pensate come Jimmy Kimmel allora potete iniziare a sfoltire la vostra schiera di amici-virtuali sui vari Social Network iniziando da... Leggere il seguito

    Da  Bike4me!
    MEDIA E COMUNICAZIONE
  • Demolition Day

    Demolition

    La task force anti-cartelloni è tornata in azione. Giovedi scorso è andato in scena il secondo atto della lotta ai cartelloni selvaggi. Leggere il seguito

    Da  Riprendiamociroma
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ