Magazine Informazione regionale

Aliquote IMU: facciamo un po’ di chiarezza

Creato il 07 novembre 2012 da Canicattivi @CaniCatTweet

Visto che l’argomento IMU ha scatenato una sorta di guerra verbale, partita con un volantino, proseguita in Consiglio Comunale e tutt’ora in corso sui social network (link 1, link 2 e link 3), con relativo schieramento da parte delle due tifoserie, forse è il caso di far chiarezza su come stanno realmente  le aliquote IMU nei Comuni della Provincia di Siracusa, in modo che  ognuno possa poi trarne le proprie  conclusioni.

Allora il vostro umile scribacchino, approfittando di una momentanea degenza di poco conto (ma questa è una digressione che possiamo troncare subito, che non interessa a nessuno), ha passato qualche ora a spulciarsi le delibere dei nostri vicini di casa e ha sintetizzato il tutto nella tabella seguente:

Aliquote IMU: facciamo un po’ di chiarezza

Cliccare sulla tabella per ingrandirla

Da quanto sintetizzato in tabella, emergono alcuni fatti piuttosto significativi:

Il signor Francesco Parodi, nel suo commento alle aliquote IMU, naturalmente omette di dire, così come prima delle elezioni regionali (… chi sa perché?) hanno fatto sia La Voce di Canicattini sia il Movimento Trasparenza e Cambiamento, a cui mi pare il signor Parodi appartiene, che tutti Comuni vicini hanno portato l’aliquota al massimo, ovvero al 10,6.

ma, dalla tabella, si può vedere chiaramente che i soli Comuni che hanno  fatto questo sono Lentini, Carlentini, Augusta, Siracusa e Sortino,  mentre tutti gli altri sono rimasti al di sotto di tale quota;

Gent.mo Dott. Parodi, la nota non era sulle aliquote IMU che ha approvato il Consiglio e pertanto pubbliche, ma sulle notizie false che il Movimento al quale lei appartiene ha diffuso prima delle elezioni con un volantino, nella quale si affermava ancor prima di andare in Consiglio, che il Comune di Canicattini Bagni aveva applicato il massimo delle aliquote (… cosa non vera, mi permetta ancora di sottolineare) e che in Comuni come Avola e Floridia invece erano al 2 e al 2,5 per mille (… quando per legge il minimo è 4 x la prima casa e 7,60 per la seconda)

dicendo una cosa ben diversa da quel che recita il Decreto Legislativo n. 201 del 6 dicembre 2011, che all’art. 13, comma 7, recita

L’aliquota è ridotta allo 0,4 per cento per l’abitazione principale e per le relative pertinenze. I comuni possono modificare, in aumento o in diminuzione, la suddetta aliquota sino a 0,2 punti percentuali.

  • è da notare, infine,  che tutti i Comuni della Provincia hanno mantenuto inalterata al 4 per mille (ed in alcuni casi l’hanno abbassata) l’aliquota per la prima casa, mentre l’unico Comune che si è distinto per aver innalzato quasi al massimo consentito tale aliquota è Canicattini Bagni.
    Questa è proprio l’aliquota che colpisce il maggior numero di persone  (pur con le eventuali detrazioni previste) e colpisce maggiormente i ceti più deboli, persone proprietarie magari soltanto della casa in cui risiedono, quando invece si poteva spingere al massimo previsto l’aliquota per la seconda casa, chiedendo un sacrificio maggiore a quei cittadini in condizioni economiche tali da potersi permettere la proprietà di più immobili.

Ecco, in considerazione di quello che è emerso, mi viene da chiedermi il perchè, con i conti così in ordine, sia stato necessario adottare aliquote così alte, a maggior ragione per il fatto che Comuni vicini al default finanziario come Augusta non abbiano infierito sulle fasce più deboli.

Di queste cose mi sarebbe piaciuto sentir parlare nello scorso, tesissimo, Consiglio Comunale e queste osservazioni mi piacerebbe le facessero i Consiglieri di minoranza, che hanno ricevuto un mandato popolare e che dovrebbero avere il compito di vigilare sulle scelte dell’Amministrazione nell’interesse dei loro elettori e, più in generale, di tutta la cittadinanza. Litigare non serve a nulla, presentarsi preparati ed argomentare con cognizione di causa, invece, potrebbe portare risultati più utili per tutti.

Andrea Uccello


Filed under: Amministrazione

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • CASE nuove esentate dal pagamento dell' IMU

    CASE nuove esentate pagamento dell'

    ROMA Con lo scopo di "favorire la ripresa del mercato immobiliare", le case di valore inferiore o pari a 200mila euro saranno esentate dall'Imu - PROVVEDIMENTO... Leggere il seguito

    Da  Maurizio Picinali
    IMMOBILIARE, INFORMAZIONE REGIONALE
  • Calco IMU on-line

    Calco on-line

    4 Giugno 2012 , mentre la scadenza per il pagamento si avvicina ricordiamo che è fissata per il 16 di questo mese sono sempre piu' i siti che offrono il... Leggere il seguito

    Da  Maurizio Picinali
    IMMOBILIARE, INFORMAZIONE REGIONALE
  • imu e la bolla immobiliare

    Anche da noi si comincia a parlare di bolla immobiliare scoppia non scoppia si sgonfia ?? Certamente oggi chi vende fatica a trovare acquirenti, Chi acquista... Leggere il seguito

    Da  Maurizio Picinali
    IMMOBILIARE, INFORMAZIONE REGIONALE
  • Imu 2012: il grande salasso!

    2012: grande salasso!

    di Giampiero Mughini. Decine e decine di milioni di famiglie stanno calcolando il salasso fiscale che colpirà il bene essenziale della gran maggioranza degli... Leggere il seguito

    Da  Freeskipper
    POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • È IMU la parola piu' ricercata in rete

    parola piu' ricercata rete

    Milano 22 giugno 2012"Imu" la parola più cercata in Rete in Italia nei primi mesi del 2012, con picchi di aumento del 5000%.Seguono Terremoto (+300%), Twitter... Leggere il seguito

    Da  Maurizio Picinali
    CURIOSITÀ, IMMOBILIARE, INFORMAZIONE REGIONALE
  • Imu differenziate in base alle categorie castali

    differenziate base alle categorie castali

    ll Comune può differenziare le aliquote anche per singole categorie catastali, a patto di non allontanarsi dai principi di «ragionevolezza e non... Leggere il seguito

    Da  Maurizio Picinali
    IMMOBILIARE, INFORMAZIONE REGIONALE
  • Saldo Imu. Il peggio sta per arrivare!

    Saldo Imu. peggio arrivare!

    I proprietari di casa che abbiano locato il proprio immobile dovranno pagare pesanti aumenti di imposta per il saldo Imu. Gli aumenti d'imposta, rispetto... Leggere il seguito

    Da  Freeskipper
    POLITICA ITALIA, SOCIETÀ