Magazine Calcio

Allegri: “Vinciamo”. Mazzarri: “Giochiamocela”

Creato il 13 aprile 2013 da Mbrignolo

AllegriNOTIZIE (Milanello). Il fine settimana di serie A racconta di molte emozioni, ma soprattutto di un Milan-Napoli che è una delle partite più importanti dell’intera stagione italiana. Da Milanello sono appena arrivate le dichiarazioni del tecnico rossonero Massimiliano Allegri che molto bene fanno comprendere la “tensione” sportiva in casa del Diavolo e l’importanza della posta in palio. I rossoneri, dietro 4 punti nella corsa al secondo posto, non possono permettersi risultato diverso dalla vittoria.  ”Quella contro il Napoli – ha commentato il tecnico rossonero alle colonne del sito ufficiale del club – sarà una partita molto difficile. Hanno delle grandi qualità in attacco e a centrocampo. Hanno 4 punti di vantaggio e hanno la possibilità di chiudere il discorso del secondo posto. Con una vittoria nostra o con un pareggio sarebbe ancora tutto aperto. Noi, domani, dobbiamo cercare di vincere per provare ad arrivare secondi. Dobbiamo fare una partita equilibrata anche perché loro in contropiede hanno grande qualità e poi diventa tutto più difficile e pericoloso. Loro, negli ultimi tre anni, hanno fatto grandi cose e adesso stanno migliorando la stagione di due anni fa. Credo che sarà una bella partita aperto a tutti i risultati”. Poi il livornese si è divertito a fare un’analisi del cammino delle due contendenti per il secondo posto in campionato: “Noi non siamo partiti bene mentre loro stanno facendo un grande campionato con grande costanza. Al Napoli abbiamo preso 8 punti e alla Juve 4, vuol dire che stanno viaggiando a una grande media. Domani vedremo se riusciremo a vincere e provare ad avvicinarci per fare un bel finale di stagione e per mantenere il vantaggio sulla quarta. Il nostro obiettivo è quello di arrivare secondi e di entrare in Champions”.  Perfetti i suoi dribbling dialettici sulle polemiche di questi giorni. “Bonolis?Non mi sono sentito ferito anche perché se ci fosse un complotto a Firenze avremmo vinto e domani sera avremmo a disposizione Balotelli. Noi dobbiamo pensare a fare i risultati che ci possono permettere di chiudere la stagione in una posizione impensabile a inizio stagione”. Beh, lapalissiano. Un po’ più sottile e articolata la risposta a Boateng che reclama… il suo posto naturale. “Mezz’ala? Può essere. Quest’anno le migliori partite le ha fatte in quel ruolo così come l’anno scorso. Poi per esigenze di squadra ha fatto altri ruoli ma io sono convinto che può fare più ruoli e lui è il primo a mettersi a disposizione della squadra. Lui ha espresso un legittimo auspicio ma è sempre il primo a rendersi disponibile per le esigenze della squadra. Sono contento di lui”. Chiusura sui sogni di Champions e sul futuro. “In questo momento le squadre spagnole e le tedesche sono un po’ più avanti rispetto alle italiane e alle inglesi. Bisognerà avere pazienza nel crescere sapendo che il Milan ha iniziato con un nuovo progetto ma che a livello europeo bisogna fare di più. Abbiamo fatto un ottimo ottavo di finale costringendo il Barcellona alla grande partita. Quando però il Milan viene eliminato dalla Champions ha una risonanza diversa rispetto alle altre squadre perché è abituato a vincere in Europa. Adesso però le spagnole e le tedesche, per vari motivi sia economici che tecnici, sono davanti e bisogna accettarlo. L’anno prossimo il Milan proverà a fare una ottima Champions se ci arriveremo. Il PSG a Barcellona ha fatto un’ottima partita. Il modo per crescere? Beh: o aspettare che i nostri giovani diventino grandi o andare a cercare campioni veri”.

Ecco la risposta di Mazzarri: http://www.calciolab.com/mazzarri-diavolonoi-ce-la-giochiam

 

——————

Fonte: acmilan.it


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog