Magazine Cinema

Alta Fedeltà

Creato il 05 agosto 2010 da Robydick
Alta Fedeltà2000, Stephen Frears.
Dopo aver letto poco tempo fa il libro omonimo di Nick Hornby, un grande successo letterario meritatissimo, non potevo non guardarmi il film, diretto poi dal regista di 2 splendidi film già visti come "My beautiful laundrette" e "Sammy e Rosie vanno a letto". Dico subito che le aspettative non sono state affatto disattese, è stata una visione molto piacevole.
Forse è però più John Cusack che lo stesso Frears ad incidere. Co-sceneggiatore, produttore, interprete dello stesso personaggio protagonista Rob Gordon, il "classificatore" come l'ho chiamato io, coniatore di top-five a tutto spiano.
Conosciamo Rob nel momento in cui viene lasciato da Laura, la sua ultima compagna. Le sue riflessioni su un destino da single apparentemente ineluttabile ci portano a conoscere la sua top-five delle 5 storie d'amore tutte concluse, che più l'han fatto soffrire. Prima ce le racconta, poi cerca a distanza di anni, e dopo la chiusura con Laura, di ricontattare le donne una ad una, per chiedere a tutte il perché dei suoi fallimenti. In mezzo a tutto questo, la sua passione ed enorme conoscenza della musica, pop e non solo, il suo negozio di dischi con i 2 giovani collaboratori, con cui esce spesso la sera, e anche lì top-five a non finire sulla musica con ogni pretesto...
Una storia divertente e piena di simpatiche riflessioni sulla vita, sull'amore ed anche sul sesso, soprattutto stracolma di musica vero perno portante di tutto. Sotto quest'ultimo aspetto era difficile in 100 min rendere giustizia al libro, ma il possibile viene fatto. Rob-Cusack è attore e narratore diretto verso la camera. Proprio come il libro, il film è un racconto in forma autobiografica, aspetto a mio parere riuscitissimo. Si poteva far meglio? Sarebbe dovuto durare molto di più, in fin dei conti va bene così. Per chi non l'avesse letto, l'ottimo libro, che consiglio caldamente, resta ancora più che godibile anche dopo la visione del film.
Oltre al super Cusack più volte citato, piccole e riuscite partecipazioni di altri nomi noti del Cinema, come Tim Robbins e Catherine Zeta-Jones. Sottolineo quella di Jack Black, uno dei 2 aiutanti del negozio che poi sfonda come cantante in un gruppo rock, ora più noto che allora sia come attore che come componente e solista dei Tenacious D, piccola band rock-metal-goliardico (definizione mia) che ha prodotto anche un film omonimo già visto la cui recensione uscirà prossimamente, personaggio simpaticissimo e voce non male.
Visione più che consigliata!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines