Magazine Cultura

Angeli a pezzi - Dan Fante

Creato il 26 settembre 2012 da La Stamberga Dei Lettori
Angeli a pezzi - Dan FanteI Contenuti
Bruno Dante ha quarant'anni: generoso, passionale, sfiancato da mille tentativi di far pace con un carattere orribile e combinare qualcosa di buono. Il suo sogno è sfoderare la maledetta vena di scrittore, soffocata da sfighe, vigliaccherie e doveri imposti dalla vita. Chiamato a rendere un ultimo omaggio al padre, gravemente malato, attraversa in volo l'America con una moglie che lo disprezza. Costretto ad affrontare l'inferno degli sguardi cattivi di famiglia, si avvicina al capezzale del padre con ammirazione, scoprendo di amarlo: è l'unico, forse, a comprendere il genio del grande scrittore. Sullo sfondo, un'America kafkiana, percorsa in compagnia di Rocco malandato bull terrier del padre - e di una baby prostituta con cui stabilisce un'eccezionale solidarietà.
La Recensione
Dan Fante è il figlio di John Fante e fa lo scrittore come il padre. Basterebbe questo per far strizzare gli occhi in un conato di nausea da diffidenza acuta. Ci sta tutto in effetti. Un po’ come per la regola cinematografica dei sequel nel quale si dice che il secondo film è quasi sempre inferiore al primo. Ammetto che personalmente sono stato molto combattuto prima di acquistare il libro. Molto probabilmente se non si fosse chiamato Fante non gli avrei dato una chance. Invece l’ho fatto e in fin dei conti non me ne sono pentito affatto. Andiamo con ordine però: “Angeli a pezzi” in poche parole parla dell’elaborazione del lutto paterno da parte di un alcolizzato ex poeta ed ex venditore di nome Bruno Dante. Quello che combina lo strampalato e politicamente scorretto protagonista lo riservo a chi vorrà leggere il romanzo. Posso solo dire che Dan Fante è riuscito a costruire una storia seguendo il metodo narrativo preferito dal padre (stile in prima persona e situazioni che affondano profondamente le radici nella vita vissuta) mischiandolo con la “genialità da strada” di uno dei più illustri fan di questi: Charles Bukowsky. Quindi, se non vi piacciono né Fante senior né Bukowsky state alla larga dai lunghe liste di junk food e alcolici a basso prezzo che Bruno Dante ingurgita mentre scorazza per le strade di Los Angeles senza alcuno scopo preciso, saltabeccando tra un motel e l’altro insieme a Rocco, il vecchio e morente bull terrier appartenuto al genitore. Se invece siete fan della poetica trasgressiva e iconoclasta che Bukowsky metteva in ogni frase e vi piacciono le tragicomiche avventure di quel “guappo” di Arturo Bandini, Dan Fante in “Angeli a pezzi” vi darà pane per i vostri denti. Personalmente faccio parte dei secondi, quindi non ho potuto che ammirare il coraggio di un figlio nell’intraprendere la stessa carriera del padre senza copiarlo pedissequamente e, anzi, cercare una strada che lo faccia emergere dall’anonimato. In conclusione, Angeli a pezzi” è stato assolutamente godibile per me che reputo Fante senior il mio scrittore preferito e non disdegno per nulla Bukowsky. Non è comunque un libro per tutti, vista anche la crudezza di alcuni temi trattati e una certa monotonia nello svolgimento. Tuttavia, Dan Fante è un autore che merita di essere letto, aldilà delle parentele. Un applauso alla casa editrice Marcos y Marcos che riesce spesso a tirare fuori delle sconosciute gemme di narrativa americana e a pubblicarle ad un prezzo tutto sommato contenuto.
Giudizio:
+4stelle+
Articolo di Daniele
Dettagli del libro
  • Titolo: Angeli a pezzi
  • Titolo originale: Chump Change
  • Autore: Dan Fante
  • Traduttore: Marco Giovannini e Mary Sellers
  • Editore: Marcos y Marcos
  • Data di Pubblicazione: 2010
  • Collana: MiniMarcos
  • ISBN-13: 9788871685267
  • Pagine: 271
  • Formato - Prezzo: Brossura - Euro 10,00
Angeli a pezzi - Dan Fante

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il dolore invisibile: Uno di noi di John Fante

    dolore invisibile: John Fante

    Finalmente ho l'occasione di dedicare un articolo a John Fante (1909-1983), un grande scrittore che merita maggiore attenzione. Leggere il seguito

    Da  Alessandro Manzetti
    CULTURA, LIBRI
  • Angeli caduti

    Angeli caduti

    Diavolo di una Leggivendola! Che superba idea! Poco più di un mese fa, la mia cara amica e collega blogger, per festeggiare adeguatamente il duecentesimo... Leggere il seguito

    Da  Theobsidianmirror
    CINEMA, CULTURA, LIBRI
  • NOME DEL GIOCO: MORTE di Dan J.Marlowe

    NOME GIOCO: MORTE J.Marlowe

    Dopo una rapina in banca costata tre morti, Chet Arnold e il suo partner Bunny si dividono. Nel suo nascondiglio in Arizona Chet riceve ogni mese la sua parte d... Leggere il seguito

    Da  Diegothriller
    CULTURA, GIALLI, LIBRI
  • Anteprima: Perchè credere negli angeli di Santina Angeli-Busi

    Anteprima: Perchè credere negli angeli Santina Angeli-Busi

    Per gli amanti del genere New Age ecco una novità in libreria dal 13 Dicembre!!Santina Angeli-Busi è nata a Locarno nel 1946. Scrittrice di fiabe per bambini e... Leggere il seguito

    Da  Roryone
    CULTURA, LIBRI, SPIRITUALITÀ
  • La confraternita dell'uva - John Fante

    confraternita dell'uva John Fante

    I ContenutiI quattro figli di Maria e Nicholas Molise si trovano a dover gestire l’ennesima crisi familiare: la loro madre, stanca di dover sopportare da... Leggere il seguito

    Da  La Stamberga Dei Lettori
    CULTURA, LIBRI
  • Angeli.

    I Monologhi di Sana – Rubrica“Tutti abbiamo un angelo. Un custode che veglia su di noi. Non sappiamo che forma prenda. Un giorno è un vecchio, un altro giorno... Leggere il seguito

    Da  Philomela997
    CULTURA, EDITORIA E STAMPA, LIBRI, STORIA E FILOSOFIA
  • Mare di Vetro - Alessandro Angeli

    Mare Vetro Alessandro Angeli

    I ContenutiUn uomo fa il bilancio della sua vita: l’infanzia con la nonna e la sorella in un piccolo paese della Sardegna; l’adolescenza inquieta e la voglia... Leggere il seguito

    Da  La Stamberga Dei Lettori
    CULTURA, LIBRI