Magazine Cultura

Another Year

Creato il 03 febbraio 2011 da Robomana
Another YearDomani esce Another Year di Mike Leigh, come al solito in ritardo di mesi rispetto all'anteprima di Cannes. Essendo un film di Leigh è composto interamente di scene dialogate, di gente che per la maggior parte del tempo siede a un tavolo e racconta della propria vita. La cosa stupefacente è il modo con cui il dramma esce allo scoperto, senza che la patina della commedia leggera venga scalfita, ma solo leggermente incrinata, tra dubbi sulla moralità dei personaggi e certezze sulla loro spietatezza. La storia è quella di una coppia benestante e un po' attempata che, sicura della propria serenità, della propria casa tipicamente inglese e delle proprie placide abitudini, ama circondarsi di gente triste e sfigata: una collega della moglie dal cuore infranto, un amico del marito single e alcolizzato, il suocero vedovo e stanco della vita. Il tempo passa, le stagioni scandiscono l'esistenza, ma nella vita dei due protagonisti nulla cambia, né la loro gentilezza, né l'infelicità di quelli che loro vorrebbero aiutare. La scena iniziale, con una fantastica Imelda Staunton che in un consultorio sfoga la propria disperazione alla protagonista (che di mestiere fa l'assistente sociale) e quella finale, con un piano sequenza magistrale che dà il senso dell'intero del film, sono le cose migliori del film: per il resto, uno potrebbe giustamente dire che è la solita roba da Mike Leigh, che a forza di segreti e bugie ne abbiamo le scatole piene, ma conviene non fare troppo i pretenziosi e tenersi buono un regista con una simile capacità di mettere in scena lo spettacolo dolce della crudeltà umana.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Happy New Year!

    Eccoci qui, è il 31 dicembre e il 2010 è agli sgoccioli. Il mio augurio è quello di un super 2011 all'insegna della salute e della soddisfazione. Incrociamo le... Leggere il seguito

    Da  Maryg90
    CULTURA, LIBRI
  • Another year

    Another year

    Se fosse un colore avrebbe la classicità del Fumo di Londra; ed invece è un film, per giunta importante, vista la firma del suo regista, un abituè dei palmares... Leggere il seguito

    Da  Veripaccheri
    CINEMA, CULTURA
  • Another year’s over

    Il duemiladieci è terminato, e gliene sono molto grato. Possiamo dircelo: l’anno scorso ha fatto proprio schifo. Ho avuto delusioni forti, inaspettate e... Leggere il seguito

    Da  Fabsound
    CULTURA
  • Another year’s oven: la Zupca

    Another year’s oven: Zupca

    L’entusiasmo non scema e io, che non sono scemo, continuo a far faville ai fornelli – o meglio, allo sportello del microonde.Ieri sera mi sono dilettato nella... Leggere il seguito

    Da  Fabsound
    CULTURA
  • Happy New Year

    Happy Year

    A tutti voi un augurio speciale per un 2011 pieno di gioia e felicità, e ovviamente ricchissimo di libri!Nicky(immagine da glitter-graphics. Leggere il seguito

    Da  Nicky
    CULTURA, LIBRI
  • Another year

    Another year

    Dopo Segreti e bugie (1996) e Il segreto di Vera Drake (2004), Mike Leigh torna con un film amaro, in cui sotto i riflettori sono poste le solitudini... Leggere il seguito

    Da  Taxi Drivers
    CINEMA, CULTURA
  • Another year

    Another year

    Come ha detto giustamente l'amica con cui sono andata a vedere questo film "Intendiamoci, non è un brutto film, però... - aggiungerei io - bisogna andarci... Leggere il seguito

    Da  Lo Sciame Inquieto
    CULTURA

Magazine