Magazine Libri

Anteprima e intervista: Damned di Claudia Palumbo

Creato il 14 gennaio 2012 da Stefi @Giardinorose

Cari amici, è con grande piacere che oggi posso avere come ospite Claudia Palumbo, autrice del libro “Damned” che tra pochi giorni potremo trovare nelle nostre librerie. Prima di dare la parola alla mia ospite, vorrei presentarvi meglio il suo romanzo fantasy.image

Titolo: Damned

Autore: Claudia Palumbo

Editore: Sperling & Kupfer

Pagine: 408

Prezzo: € 15,90

Data di pubblicazione: 17 gennaio 2012

Trama

Cathy ha diciotto anni e una ciocca viola nei capelli quando decide di trasferirsi da Napoli a Madenburg, in Germania, dove vive sua madre. Deve lasciare la band, il papà che adora e il mare della sua città, ma sa che sta facendo la scelta giusta. Quello che Cathy non sa è che nella cittadina alle soglie della Foresta delle Ombre l’aspetta qualcosa che cambierà per sempre la sua vita…

Perché due ragazzi che Cathy incontra a Madenburg, i gemelli Konstantin e Tristan, non sono solo due giovani e fascinosi cantanti rock; insieme alla loro eterea amica Engel, con cui formano un trio inseparabile, nascondono un segreto antichissimo e terribile, celato da sempre al mondo. Ma anche Cathy, senza saperlo, nasconde un segreto: è una delle cinque Predestinate, nata per eliminare quelli che, come Konstantin, Tristan e Engel, vivono tra noi ma sono esseri senza tempo. Immortali. Vampiri che hanno smesso di cibarsi di sangue umano ma non per questo sono meno pericolosi. Perché sanno rubarti l’anima.

Sarà l’amore a cambiare il destino di Cathy. Un duplice amore, contrastato e maledetto. Un amore impossibile, come tutti gli amori più belli.

L’autrice

Claudia Palumbo è nata a Pompei nel 1991. Frequenta il secondo anno di Giurisprudenza all'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Tra un esame e l’altro sta già scrivendo un nuovo romanzo.

Booktrailer

<\/param><\/embed><\/object><\/div>";" alt="" />

Ed eccomi arrivata a te Claudia, è con grande piacere che ti do  il benvenuto nel mio blog: Il giardino delle rose. Sono molto contenta che tu abbia accettato il mio invito a fare due chiacchere con me. Prima di tutto ti andrebbe di presentarti ai miei lettore e raccontarci da dove nasce la tua passione per la scrittura?

Ciao! Mi chiamo Claudia, ho 20 anni e frequento il secondo anno di Giurisprudenza. Ho sempre scritto, sin dalla più tenera età. A nove anni ho rilegato per la prima volta un fascicoletto che conteneva un racconto d'amore scritto da me e l'ho conservato gelosamente nella scatola dei segreti fino a qualche anno fa. Posso dire, però, che l'amore per la scrittura è nato grazie all'amore per la lettura, una delle cose al mondo che amo di più.

Hai iniziato così giovane a scrivere! Ci racconti allora com’è nato “Damned”?

Damned è nato tra i banchi di scuola. Ogni giorno portavo le fotocopie di un nuovo capitolo alle mie amiche e loro, entusiaste,mi chiedevano di continuare a scrivere per sapere come sarebbe andata a finire. Ad ispirarmi maggiormente è stato Twilight, un libro davvero unico che ho letto per la prima volta in lingua inglese, quando qui in Italia non era ancora uscito. Ho apprezzato sin da subito il modo della Meyer di descrivere in modo così innovativo una figura mitologica che ho sempre amato: quella del vampiro.

La protagonista del romanzo è Cathy, una ragazza di diciotto anni, per caso c’è qualche cosa di te in lei?

Cathy è molto diversa da me. E' il mio "io letterario" ma ha un modo di fare completamente diverso dal mio. Lei è esuberante, passionale e decisamente forte caratterialmente. Io, invece, sono molto pacata e riflessiva. Forse è la mia seconda parte, quella che molte persone non hanno ancora visto ma che vive dentro di me.

E' difficile per una scrittrice esordiente riuscire a trovare una casa editrice che voglia pubblicare il proprio libro?

Fortunatamente, per me non è stato difficilissimo. Il libro è piaciuto praticamente subito!

Allora credo che sentiremo parlare molto di te! Ma dimmi, "Damned" sarà un romanzo auto-conclusivo o pensi che ci sarà una continuazione?

Damned è nato come un romanzo autoconclusivo ma, come dico sempre, mai dire mai...

Ho letto che stai scrivendo un nuovo romanzo...ci potresti svelare qualche cosa?

Il romanzo che sto scrivendo è sullo stesso genere ma decisamente più impegnativo. Sarà interamente ambientato in Italia, a differenza di Damned, e darà molta importanza alla parte storica del nostro paese.

Ti ringrazio ancora per la tua disponibilità e nel salutarti, sperando di riaverti presto sul mio blog, magari proprio con il tuo nuovo romanzo, ti faccio un’ultima domanda che è sempre uguale per tutti: se dovessi salvare soltanto tre libri in tutto il mondo, quali sceglieresti?

Bella domanda! Sicuramente Dracula di Bram Stoker, Cime Tempestose della Bronte e Le notti di Salem di Stephen King.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog