Magazine Cultura

Anteprima: "Il battesimo del fuoco" di Andrzej Sapkowski

Creato il 24 febbraio 2014 da Ilary
Buondì cari lettori! Come state? Spero bene! Ma saltiamo i convenevoli e veniamo subito al dunque: oggi vi presento un'anteprima che in realtà avrei voluto scrivere ancora qualche giorno fa ma non ce l'ho fatta, e perciò pubblico quasi a ridosso dell'uscita del libro in questione. È un romanzo fantasy che fa parte di una serie che amo molto e che aspetto con trepidazione di anno in anno, dato che la Nord ne pubblica uno solo all'anno. >_< Sto parlando di "Il battesimo del fuoco", il nuovo romanzo della saga dello strigo Geralt di Rivia che forse molti conosceranno per i videogiochi ispirati a questi libri dell'autore polacco Andrzej Sapkowski. Il romanzo esce il 27 febbraio e per quanto mi riguarda, non appena sarà nelle mie mani, mi ci fionderò a pesce e addio mondo per qualche giorno. XD  Adoro questa serie e adoro il personaggio di Geralt, lo trovo fantastico *__* L'unica cosa che non mi piace di questo libro è la copertina: ma quanto è brutto Geralt? T_T Cioè ha un naso, poverino, che è proprio orrendo °_° Per carità, nei libri lo stesso Sapkowski non lo definisce certo bello, anzi, ma Geralt ha comunque il suo perchè e un certo fascino nella sua bruttezza. u_u
Titolo: Il battesimo del fuoco Autore: Andrzej Sapkowski Editore: Nord Collana: Narrativa Nord Pagine: 468 Prezzo: 18,00 € cartaceo / 10,99 € ebook Data di uscita: 27 febbraio 2014
Geralt di Rivia ha fallito. Durante la rivolta scoppiata sull'isola di Thanedd, non è riuscito a portare in salvo Ciri, l'ultima erede al trono di Cintra, e ora la principessa è scomparsa. La sua unica speranza di ritrovarla è affidarsi a Milva, la più abile spia delle driadi. E Milva non lo delude: scopre che Ciri è prigioniera dell’imperatore Emhyr var Emreis e si offre di guidare lo strigo fino alla capitale di Nilfgaard. Benché sia ancora debole a causa delle ferite riportate, Geralt lascia la sicurezza dei boschi di Brokilon e si mette in viaggio con Milva, ma bastano pochi giorni di cammino per rendersi conto che raggiungere il palazzo imperiale è un'impresa quasi impossibile: ovunque infuriano violente battaglie tra le truppe di Nilfgaard e gli eserciti dei liberi regni; le strade sono pattugliate giorno e notte da ronde di soldati, mentre i villaggi sono lasciati alla mercé dei gruppi di elfi ribelli. Lo strigo e la driade sono quindi costretti a tagliare per la foresta, senza sapere che così facendo cadranno nella trappola preparata da una creatura che da tempo li segue nell'ombra, pronto a tutto pur di evitare che Geralt arrivi vivo a Nilfgaard…
Un passo tratto dal romanzo:
Milva si morse le labbra. «A breve partirò da Brokilon. Sarò di ritorno entro dieci giorni. A costo di smuovere il cielo e la terra, scoprirò tutto. Se qualcuno ha notizie di Ciri, te le riferirò.» Geralt la ringraziò. «Sii cauta, ti prego. Quando fai delle domande, stai attenta a chi hai di fronte.» «Non preoccuparti per me.» «I tuoi informatori… Ti fidi di loro?» «Io non mi fido di nessuno.»

L'autore: Andrzej Sapkowski è nato a Łódź, in Polonia, nel 1948. Nonostante gli studi di economia, ha sempre amato raccontare storie e, all’inizio degli anni ’90, con la pubblicazione della serie che ha come protagonista Geralt di Rivia, ha ottenuto un travolgente successo prima in patria e poi all’estero, coronato dall’uscita della serie di videogiochi The Witcher, ispirati ai suoi romanzi. Attualmente è uno degli scrittori fantasy più letti d’Europa.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Dossier Paperblog

Magazines