Magazine Attualità

Anziani di Formignana al servizio della comunità

Da Terzosettoresocialnetwork @TerzoSettoreSN

Anziani di Formignana al servizio della comunitàFORMIGNANA. E' la cosiddetta sussidiarietà complementare al servizio pubblico quando serve in alcuni casi.Volontariato in prima fila per la manutenzione locale del bene comune.Accade a Formignana: all'opera sono Nevio Stabellini e Nevio Scudieri, 76 e 78 anni d'età, ma sono come due ragazzi instancabili: da diversi anni subito dopo aver terminato il lavoro svolto per tanto tempo presso la fabbrica metalmeccanica Berco di Copparo e alla Saimm di Tresigallo, si stanno dedicando in maniera ormai assidua con passione a sistemare e manutentare alcuni beni pubblici locali: in stretta collaborazione con l'amministrazione comunale formignanese che fornisce loro il materiale necessario. Qualche esempio? I lavori effettuati al cimitero dove i due volontari hanno dipinto la chiesetta, installato i vetri, sistemato le stanzette di appoggio delle salme: verniciato bagni e inferriate. Sempre al cimitero, i due volontari hanno costruito la bacheca per le informazioni al pubblico posta all'ingresso, ed in memoria del compianto maresciallo Morini, a suo tempo comandante della stazione dei carabinieri di Formignana, (presente in paese fino ai primi anni Sessanta del secolo scorso) prematuramente scomparso, hanno realizzato una protezione della lapide in sua memoria
Scudieri dice «ma non abbiamo ancora finito, perché in primavera, abbiamo intenzione di verniciare il portone principale in ferro». I due volontari sono al lavoro anche per i bambini; proprio in questi giorni infatti hanno completato la verniciatura dei giochi dei bimbi all'interno del parco Avis di via Donatori del Sangue, rimettendo a nuovo castello, dondolo, scivolo, e gli altri giochi. Stabellini afferma a sua volta che «manca da completare l'aeroplanino, sarà fatto nella buona stagione. Ho già suggerito al sindaco e agli assessori che ci vorrebbe qualche gioco in piu, magari in materiale ecologico riciclato». Attività volontaria che raccoglie anche il plauso di Roberto Spiandorello, segretario del circolo Pd cittadino: «questi due giovanotti di un tempo con spirito di fare non si fermano qui. A Formignana il volontariato è di casa-sottolinea-e a tutti i volontari andrà sempre il ringraziamento dei cittadini e dell'amministrazione».
Ma i due volontari non si fermano: «Vogliamo dare-dicono infine-il nostro contributo aiutando la società Sorgente a migliorare la zona sportiva, con la verniciatura dei portoni e portoncini, se la salute ci assiste». Cosa che in paese tutti si augurano. E’ evidente che questo sparuto gruppetto di volontari andrebbe rimpinguiato e chissà che nel cordo di questo anno appena iniziato ciò non possa avvenire.
Franco Corli
La Nuova Ferrara


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :