Magazine Altri Sport

Arti Marziali – Mondiali Judo in Giappone: quinto posto per Elio Verde

Creato il 12 settembre 2010 da Sport24h

È caduto il tabù, ma non è stato sufficiente per conquistare la prima medaglia della squadra azzurra in questi campionati del mondo di judo. Al Yoyogi National Gymnasium di Tokio, Elio Verde ha superato la soglia degli ottavi, sulla quale sei azzurri si erano già fermati nelle prime tre giornate e oggi Elena Moretti e Rosalba Forciniti. Nei 60 kg, Verde ha messo in fila quattro vittorie, con Lusanda Ngoma (RSA), Nabor Castillo (MEX), Javier Guedez (VEN) e Laszlo Burjan (HUN), prima di inchinarsi di fronte a Rishod Sobirov (UZB). Per Elio Verde, dopo l’IJF Master a Suwon ed il Grand Slam a Mosca, è la terza sconfitta del 2010 con l’uzbeko, testa di serie n. 1 che si è poi confermato il più forte. Con un ippon nel golden score sul georgiano David Asumbani, l’azzurro si è presentato alla finale per la medaglia di bronzo con Arsen Galstyan (RUS). Sanzionato dopo 2’, l’azzurro ha subito cercato l’attacco, ma troppo precipitosamente e Galstyan l’ha messo giù con una contro tecnica. Elio Verde si è classificato dunque al quinto posto. «Verde oggi non è stato frizzante come il solito – ha detto il DTN Felice Mariani – la pressione di essere l’uomo squadra può averlo condizionato, ma è stato ugualmente l’unico che ha messo in difficoltà Sobirov». Elena Moretti, nei 48 kg, ha vinto su Amani Khalfaoui (TUN) e Kimberley Renicks (GBR), per fermarsi poi agli ottavi -complice una forte contusione alla spalla- con Jung Yeon Chung (KOR), mentre Valentina Moscatt non ha superato al primo turno Alina Dumitru (ROU), oro a Pechino e con oggi, tre volte bronzo mondiale. Bloccata agli ottavi anche Rosalba Forciniti nei 52 kg che, dopo la vittoria su Lucie Chytra (CZE), è stata superata da Bundmaa Munkhbaatar (MGL). «Questo mondiale si è dimostrato un torneo veramente duro – ha detto l’allenatore azzurro Luigi Guido – pesante, difficile, ricco di sorprese. I nostri ragazzi se la sono cavata tutti bene, ma per motivi differenti, a tutti è mancato nell’incontro decisivo il cinismo necessario». Anche nella quarta giornata il Giappone ha conquistato tre medaglie d’oro, ma nei 48 e 52 kg si è preso anche l’argento e vola a quota 18 medaglie (8-4-6). (com stampa)
Queste le classifiche della 4ª giornata:
-66 kg
1. MORISHITA, Junpei JPN
2. CUNHA, Leandro BRA
3. HASHBAATAR, Tsagaanbaatar MGL
3. KORVAL, Loic FRA
-60 kg
1. SOBIROV, Rishod UZB
2. ZANTARAIA, Georgii UKR
3. GALSTYAN, Arsen RUS
3. HIRAOKA, Hiroaki JPN
5. VERDE, Elio ITA
-52 kg
1. NISHIDA, Yuka JPN
2. NAKAMURA, Misato JPN
3. KUZYUTINA, Natalia RUS
3. MUNKHBAATAR, Bundmaa MGL
-48 kg
1. ASAMI, Haruna JPN
2. FUKUMI, Tomoko JPN
3. DUMITRU, Alina ROU
3. MENEZES, Sarah BRA


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :