Magazine Bellezza

Assiamedica: guanto corpo micropeeling

Creato il 28 giugno 2012 da Ecobiopinioni @Ecobiopinioni

Vi avevo già parlato tempo fa  dei dischetti struccanti Assiamedica (qui) e di quanto li trovo validi per una perfetta pulizia del viso.

Un giorno, per caso, mi sono trovata un vecchio dischetto fra le mani ed ho pensato: perché non provare ad usarlo sulle gambe?

Così l’ho fatto. Il risultato mi è piaciuto molto: eliminava tutte le cellule morte senza l’ausilio di alcun detergente, ma l’ho trovato un po’ scomodo perché troppo piccolo.

Sono andata così sul sito Assiamedica ed ho visto il guanto corpo…dovevo averlo!

assiamedica_guantocorpo

cooltext711198456

Che cos’è: è un guanto in tecnofibre senza dita di estrema leggerezza e morbidezza. Brevettato Nanotecnologia Tedesca.

A chi è rivolto: Donne e uomini che tengono alla salute e bellezza della pelle. Ottimo strumento di detersione per chi ha difficoltà a muoversi o è allettato, come nel caso di persone anziane. Adatto anche a pelli particolarmente sensibili e intolleranti .

A cosa serve: pulisce a fondo la pelle eliminando totalmente: impurità, macchie secchezza cutanea. Ha un’ azione esfoliante e levigante da usare prima o durante la doccia. Agisce efficacemente sulle callosità dove la cute è più spessa (gomiti, ginocchia, talloni e glutei). Intensifica al massimo l’assorbimento di creme idratanti, anti-età, anti-cellulite. Ideale per una depilazione omogenea nel caso di cheratosi pilare (brufoli, peli incarniti, imperfezioni cutanee). Prepara la pelle ad un’abbronzatura compatta e duratura prima, durante, dopo l’estate.

Modo d’uso: passarlo inumidito su tutto il corpo massaggiando bene prima di insaponarsi. Il Guanto va lavato con la classica saponetta o in lavatrice senza ammorbidenti e candeggina. Non contrasta con la detersione tradizionale.

Fonte: www.assiamedica.com

cooltext711199150

Col senno di poi, non mi sono affatto pentita del mio acquisto. Anzi.

E’ un guanto corpo estremamente soffice ed efficace.

assiamedica_guantocorpo2

Permette un’esfoliazione delicata ma funzionale, senza graffiare la pelle e strapazzarla come i normali scrub; gentile e delicata tanto da poter essere utilizzato anche tutti i giorni.

I risultati sono visibili fin da subito: la pelle è più luminosa e vellutata. Il guanto, a dimostrazione, ha un potere lavante davvero notevole: passandolo sul corpo noterete proprio che lo sporco e le cellule morte vengono catturate dalla potente microfibra che agisce letteralmente come un magnete.

E’ ideale da essere usato anche in estate. Prepara la pelle all’esposizione solare rendendola più uniforme e  facilitando l’abbronzatura. Rimuove ogni traccia di solare dopo il mare.

E’ ecologico: l’utilizzo, permette di risparmiare sul detergente  e amplificando gli effetti dell’idratante, permette di utilizzarne meno. Dura tantissimo e quando non lo si vuole più utilizzare per il corpo, può essere riciclato per le pulizie domestiche.

Ci sono studi sugli effetti biologici e clinici derivanti dall’utilizzo del tessuto in ultramicrofibre.  Queste conclusioni sono quelle che più mi hanno colpita:

1) Ostacola il processo di cheratinizzazione anomala infundibolare, prima tappa
della comedogenesi.
2) Riduce la seborrea .
3) Abbatte la carica microbica di germi corresponsabili di patologie cutanee
(Propiobacterium Acnes, Stafilococcus epidermidis, Malassezia, ecc.).
4) Sequestra sostanze tossiche irritanti e flogogene per la cute.
5) Stimola la circolazione sanguigna e linfatica, l’ ossigenazione cutanea.
6) Influenza positivamente la biostimolazione e la bioristrutturazione cellulare della cute.

Come per i dischetti struccanti, anche il guanto  si lava con la normale saponetta, meglio ancora se sapone di marsiglia che, a  mio avviso, mantiene la microfibra più morbida e ne allunga la durata.

E’  reperibile in tutte le farmacie e parafarmacie.  Il codice parafarmaco è 920416258.

Si può acquistare anche direttamente sul sito Assiamedica (qui).

Spero possa interessarvi.

L’avete mai provato?

Ciao!

firma blog copiaVERDE

Articolo originale di Ecobiopinioni. Non è consentito ripubblicare, anche solo in parte, questo articolo senza il consenso del suo autore. I contenuti sono distribuiti sotto licenza Creative Commons.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog