Magazine Scienze

Bacini anellati sulla luna

Creato il 05 febbraio 2012 da Alessandrodecet
Le Formazioni lunari assomigliano a quelle che si trovano su altri pianeti e lune. Potrebbero essere il risultato di simili eventi elettrici?
BACINI ANELLATI SULLA LUNA
Il Mare Orientale si trova sul bordo occidentale della Luna, il che rende difficile vederlo dalla Terra.
BACINI ANELLATI SULLA LUNA
Ha un quasi completo anello concentrico con un bacino circostante di materiale.
La circonferenza è delimitata verso l'interno dalla ripida scarpata e sormontata da massicci taglienti.
Il cratere Maunder si trova nelle vicinanze nella regione settentrionale, mentre a sud-est si trova il cratere Kopff.
Col passare del tempo è progredita con sempre più prove per l'elettrotecnica con cui si formano le cicatrici sui vari corpi del Sistema Solare, è ora possibile classificare le caratteristiche particolari che si trovano "là fuori", così come qui sul nostro pianeta.
Una di queste categorie potrebbe essere chiamata "bacini multi-anello", perché molti luoghi diversi su altri mondi oltre a questo hanno propria questa caratteristica comune.
Tutti loro hanno piatte pianure interne con pareti verticali che circondano l'interno,come il Renoir Basin su Mercurio.
BACINI ANELLATI SULLA LUNA
Alcune di queste rocce sono alte diversi chilometri.
Un secondaria chiara che a volte ha un perimetro esterno profondo, come una forma di V canyon, è un'altra caratteristica comune.
Intorno quella pianura secondaria avrà un altro anello di scogliera, spesso superiore a quello interno, con un più graduale drop-off che si estende verso l'esterno dalla struttura centrale.
In alcuni dei bacini più grandi la situazione si ripete più volte con più brevi scogliere e ampie pianure, fino a quando finalmente si fondono nella roccia.
Si trovano (in nessun ordine particolare) su Ganimede , Tethys , La Luna, Mercurio, Callisto , Miranda, Terra, Venere, Marte e altre località molto probabilmente presto da scoprire.
Quando le future sonde spaziali verranno inviate ad esplorare le lune e i pianeti, è probabile che più di questi bacini multi-anello verranno trovati.
Cosa ha creato i bacini?
Era la teoria impatto favorita dall'opinione di consenso?
Gigantesche montagne di roccia hanno colpito tutti i corpi celesti di cui abbiamo parlato sopra?
Gli esperimenti di laboratorio con le correnti elettriche nel plasma mostrano che le correnti possono essere visualizzate in tre modi: scure,con incandescenza e ad arco, a seconda della tensione e la densità della carica.
La modalità ad arco,che ha una densità di carica molto elevata,viene usata per lavorare con precisione il metallo.
Il grado di filamentazione corrente dipende dalla densità del mezzo attraversato dalla corrente.
Con simili flussi di corrente,uno passante attraverso una vuoto (o una sottile atmosfera) produce un canale colonnare che gira attorno al suo asse.
Nella modalità di bagliore, questo canale si presenta come un tornado di fuoco.
La corrente stessa, se viaggia attraverso una spessa atmosfera,si suddivide in rami e filamenti.
Questi filamenti formano cerchi concentrici attorno all'asse principale.
Quando l'elettricità attraversa un corpo solido essa erode il materiale dalla superficie dove l'arco tocca giù.
Le fosse o crateri lasciati da archi elettrici sono di solito circolari perché le forze elettriche vincolanno l'arco per poi colpire ad angolo retto sulla superficie. Un arco elettrico è composto di due (o più) filamenti rotanti intorno a un centro comune, quindi la superficie viene scavata da un plasma "stile trapano," lasciando lati ripidi..
Se i filamenti sono sufficientemente separati, il fondo del cratere,quando il materiale verrà rimosso, verrà riscaldato elettricamente, possibilmente bruciato, e poi fuso e appiattito.
Questo spiega il motivo per cui molte delle regioni interne dei crateri multi-inanellati hanno formazioni spesso oscure.
L'abbondanza di piccoli crateri che appaiono sui bordi degli anelli più grandi testimonia la probabilità di scariche elettriche ad arco.
E 'possibile che l'origine dei bacini multi-cerchiati non sia dovuta ad impatti di asteroidi o comete miliardi di anni fa, ma per l'azione di interplanetari archi elettrici, roventi ed violentemente esplosivi.
By Stephen Smith
Fonte:http://www.thunderbolts.info/tpod/2008/arch08/081212basins.htm

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :