Magazine Talenti

Bologna, tra neve e poesia...

Da Lara
Queste parole sono tutte prese dal blog indicato sotto.
Non solo il testo, ma anche la immagine.
Bologna è la mia città d'origine ma me ne sono andata dopo anni,verso la campagna.
Qualcosa però, rimane nel cuore...
L'INDISPETTITO: BOLOGNA, TRA NEVE E POESIA...
Rievocare lo splendore storico ed artistico del centro storico di una città come Bologna è cosa che molti, almeno una volta nella vita, avranno fatto o visto fare: le vie dipanate seguendo una pianta medievale comune a pochissime città al mondo, gli angoli sperduti nel centro storico dove sopravvivono (con sempre maggiore fatica, nds) negozi e ristoranti "di una volta"...questa è solamente una minima parte di ciò che di meraviglioso è possibile trovare e (ri)scoprire dentro il centro storico di Bologna. 
Pur vivendola molte volte, mai mi sono completamente accorto di quanto di meraviglioso questa città custodisca al suo interno.
Bologna è anche arte mescolata a poesia, nel ricordo di altrettanti protagonisti che hanno mosso pesanti passi all'interno delle sue mura. 
La città di Bologna è ammirata, amata e (purtroppo) anche maltrattata; si ricorda troppo poco spesso la bellissima strofa della canzone "omonima" fatta dall'eccezionale cantautore Samuele Bersani:
"[...]A Bologna i portici tengono in piedi le case/ hanno i reumatismi e le artriti di braccia operaie/ fingono di essere sordi e di non sapere/ chi sta prendendo la città/ a calci nel sedere [...]"


Portici con artriti date da momenti di grande freddo e precipitazioni, all'insegna di quel "zagno" che il dialetto bolognese riesce a definire meglio di qualunque "italianismo".  
Con le precipitazioni nevose si aprono ogni volta dibattiti interminabili, nei quali si cerca ogni volta di puntare un dito: fra viali sporchi e spalaneve maldestri, sembra (alle volte a ragion veduta, nds) che nessuno riesca ogni volta a fare appieno il suo dovere. 
Nonostante le lamentele, la neve rimane lì: bianca, impassibile, odiosa. 
Resta e continua a cadere, minacciando poi di trasformarsi in ghiaccio alla prima occasione buona. Neve e ghiaccio su Bologna, dunque. 
Può questa essere, forse, un'immagine anche poetica con cui (ri)valutare la questione neve? 
Il margine di giudizio positivo è direttamente proporzionale al tempo libero di una persona: l'opinione del lavoratore sarà per forza differente dal bambino allontanato da scuola per ragioni dettate da cause di "forza maggiore". 
Nonostante tutto, l'odiosa neve rimane lì: trasforma e "ricicla" la bellezza di Bologna, mostrandola sotto una sempre inedita veste...anche se (speriamo) per pochi giorni l'anno.
Può essere anche questa una forma di poesia? La tradizione ricorda, per fortuna o purtroppo, che questa è una domanda con risposta positiva: 
"Surge nel chiaro inverno la fosca turrita Bologna, 
e il colle sopra il bianco di neve ride.
E' l'ora soave che il sol morituro saluta
le torri e 'l tempio, divo Petronio, tuo;
le torri in cui i merli tant'ala di secolo lambe, 
e del solenne tempio la solitaria cima. 
Il cielo in freddo fulgore adàmantino brilla;
e l'aer come velo d'argento giace
su'l fòro, lieve sfumando a torno le moli
che levò cupe il braccio clipeato de gli avi.
Su gli alti fastigi s'indugia il sole guardando
con un sorriso languido di viola, 
che ne la bigia nel fosco vermiglio mattone
par che risvegli l'anima de i secoli, 
e un desio mesto pe 'l rigido aere sveglia
di rossi maggi, di calde aulenti sere, 
quando le donne gentili danzavano in piazza
e co'i re vinti i consoli tornavano.
Tale la musa ride fuggente al verso in cui trema
un desiderio vano de la bellezza antica." 
(Giosuè Carducci, Nella piazza di San Petronio)
Fra fiocco e fiocco, Bologna sa essere anche questo. 
Si spera sempre che questo sia un bianco mantello che la città voglia indossare, comunque, per il minor tempo possibile. 
Dopotutto, cronologicamente, sembra mancare poco al punto di forzato miglioramento:
"[...]che profumo Bologna di sera / le sere di maggio [...]"
Sia conto alla rovescia, dunque...sperando di vedere presto dismesso questo bianco e (per poco) affascinante mantello. 
Meglio fermarsi, anche perchè il rischio è sempre quello: 
"[...]Bologna, adesso voltati/ mi fai commuovere/ lo sai che esagero/ con le parole."
BOLOGNA, TRA NEVE E POESIA...
Da Alessandro del blog L''indispettito che ringrazio.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Palazzo Carignano e la neve

    Palazzo Carignano neve

    Torino, Palazzo Carignano in the snow. I have taken the photo last night it looks in a fairy tale :-) - Enlarge it !Torino, Palazzo Carignano con la neve. Leggere il seguito

    Da  Ikol22
    FOTOGRAFIA, LIFESTYLE, TALENTI
  • Piazza Castello e la neve

    Piazza Castello neve

    Torino photo snow series continue. This is Castello square. On the background: the Royal Palace.Foto di Torino con la neve continuano. Questa è Piazza Castello... Leggere il seguito

    Da  Ikol22
    FOTOGRAFIA, LIFESTYLE, TALENTI
  • Martedì con neve e aforismi

    Martedì neve aforismi

    "E’ come in un giorno di neve che il mondo sembra fermarsi, fermarsi per consentirti di viaggiare, in un luogo che ultimamente frequenti sempre meno: la tua... Leggere il seguito

    Da  Lara
    TALENTI
  • ♥ il mare e la neve ♥

    mare neve

    FEBBRAIO 2012 Rimarrà nei nostri ricordi come l'anno della neve. Da giovedì due febbraio nevica su quasi tutta l'Italia ... e qui in Abruzzo non siamo da... Leggere il seguito

    Da  Emmetipassioni
    CREAZIONI, FAI DA TE, HOBBY, TALENTI
  • Neve

    Ri-ciao a tutti.. Come ormai è ben noto l’italia è nella morsa della neve e del gelo.. qui ormai abbiamo superato il metro di neve, addirettura i tg sono... Leggere il seguito

    Da  Alexis85
    CREAZIONI, DIARIO PERSONALE, LIFESTYLE, TALENTI
  • Poesia

    Ho gettato i miei sogni nel profondo di un pozzo e il cielo stellato si è infranto nell'acqua della notte profonda Ho riguardato il cielo, temendo, ma il cielo... Leggere il seguito

    Da  Arkavarez
    TALENTI
  • Anterem 83 e Poesia 268

    Anterem Poesia

    Associazione PoEtica Via San Michele 63, Morlupo RMdisponibile in lettura:da Anterem 83Certo è che, e entriamo nell’estetica della ricezione, l’opera di... Leggere il seguito

    Da  Vivianascarinci
    POESIE, TALENTI

Magazine