Magazine Cultura

Book Launch: Wild Hearts by Magan Vernon

Creato il 27 dicembre 2013 da Anncleire @anncleire

Book Launch: Wild Hearts by Magan Vernon

He let go of my hands, crawling into bed next to me and under the covers. “Then for now you’re still Mrs. Wild and I’d like to spoon you.”

I rolled my eyes as he looped his arm around my waist, pulling me against him. “Are you going to stop it with that Mrs. Wild stuff anytime soon?”

He laughed, his breath tickling my neck as I lay against him. “You said you wanted to keep the

marriage secret in public, but while I have you in my arms I’ll say whatever I want.”

“Wild Hearts” è il secondo “episodio” della serie “Forever Wilds” di Magan Vernon, una delle scrittrici che ho scoperto quest’anno e di cui mi sono innamorata a prima lettura. La serie è composta da sei libri ognuno in uscita ogni tre settimane. Chiedo scusa perché avrei dovuto postare questa recensione e questo Book Launch, qui sul blog grazie al mitico InkSlinger PR ieri, ma stando ancora fuori, senza internet e con lo stomaco sottosopra non ci sono riuscita. Ma sono qui per recuperare… anche con la mia recensione. Questa serie è una specie di droga, assolutamente meravigliosa.

Tornando a Chicago con suo marito dovrebbe essere una tortura per Valerie. Ma quando Wes la piega sul lavandino del bagno della prima classe dell’aereo, la tortura è l’ultima cosa che ha in mente. Dopo essere atterrati a Chicago la realtà si fa largo. Come pure l’occhio arrabbiato della sua coinquilina e il suo precedente amico di letto, Max, che sembra molto più amichevole da quando Wes è entrato in scena. Dopo un incontro con un avvocato divorzista, Valerie e Wes scoprono che hanno 30 giorni prima che i due debbano firmare le carte e terminare il loro matrimonio lampo.

Ma Valerie non sa se vuole andare avanti o rimanere per sempre la Signora Wild. 

La Vernon è riuscita a creare una serie davvero innovativa usando gli elementi della romance classica. Seppur in qualche modo questa risulta in un cliché più volte utilizzato nel genere pure se ne discosta per creare una storia piacevole, interessante e con quel qualcosa in più. L’idea di renderlo una serie dai volumi brevi ed intensi che scivolano via con la velocità e la semplicità che derivano dalla prontezza della storia che si sviluppa nell’arco di una cinquantina di pagine. Questo ha un doppio beneficio: lo si può leggere nell’arco di un breve tempo (il mio viaggio di rientro) e lascia con la voglia di continuare a leggere perché una non ti basta, ne vuoi ancora e di più. Il secondo vantaggio deriva anche dalla bravura della Vernon che è riuscita a creare una personalità complessa ma interessante che lascia il lettore ad immedesimarsi in maniera incredibile.

È sempre Valerie che racconta la sua storia in prima persona senza tralasciare niente, con tutti i suoi dubbi, le sue paure e le sue insicurezze. È una donna atipica, non è la classica protagonista dei libri fighissima di cui tutti si innamorano e dietro cui tutti sbavano. No Valerie è la donna comune, quella che non ha molti mezzi ma fa di tutto per ottenere quello che vuole, quella che non ha il corpo da modella, ma è formosa, curvy, piena di fascino con le sue curve abbondanti che non devi cercare con il microscopio, ma quella che quando abbracci la “senti”, sempre con la battuta giusta a portata di lingua, che nonostante sia insicura e timida poi non si lascia scappare l’occasione per tirare la parola ben assestata che fa cadere anche uomini sicuri di sé. E Wes… beh Wes è un adorabile ragazzo che cerca di ottenere il massimo da ogni situazione che la vita gli ha messo davanti. Il classico gentleman del sud, cortese, ben educato e con le maniere del cavaliere pronto a difendere l’onore di Valerie ad ogni piè sospinto. Che facesse lo spogliarellista a Las Vegas di certo non guasta, anzi, lascia spazio a molte fantasie molto spinte che hanno Valerie per protagonista. Dal fisico scolpito su cui sbavare a dismisura, Wes è una fantasia, un sogno,  un ragazzo come non ce ne sono molti. Ma quello che lo rende molto più speciale è il fatto che sembra tenerci davvero a Valerie, che la veda più che una botta e via, che in qualche modo lui riesca a scrutare oltre l’apparenza della donna che supera la taglia 40 e la veda per la bellezza naturale e ammaliante che davvero sia. Il che lo rende ancora più irresistibile.

L’arrivo dei nuovi personaggi non fa altro che aggiungere pepe alla storia a partire da Paige, la coinquilina di Valerie che di certo non te le manda a dire, ma che anzi le urla in faccia in modo chiaro e preciso. E naturalmente Max Green, che di certo darà del filo da torcere al povero Wes, come  se non dovesse già lottare con le seghe mentali di Valerie, affascinato  dal fatto che la ragazza non è più disponibile e attratto dalla caccia a  ciò che non può avere. Insomma tutti gli elementi per una storia con i fiocchi.

Anche l’ambientazione, quella della grande metropoli, dopo aver abbandonato i lustri di Las Vegas è assolutamente azzeccata e ben descritta, sembra davvero di camminare tra i grattacieli o restare sotto le coperte nel miniappartamento di Valerie.

Il particolare da non dimenticare? Un piatto di uova strapazzate…

Troppo corto, dai tempi ben dosati, con una caratterizzazione ben riuscita anche se di breve lunghezza, questa serie riesce a superare i prototipi da cui sorge per creare una storia entusiasmante, passionale, piena di fuochi d’artificio capace di catturare l’attenzione del lettore e stringerla in una morsa di addominali scolpiti e dubbi cronici, regalando risate e passione, in un connubio unico e cosmopolita.

Io intanto aspetto “The Wild One” che sarà dal punto di vista di Wes e non vedo l’ora! NON LASCIATEVI SCAPPARE QUESTA SERIE!

Buona lettura guys!

Ringrazio immensamente InkSlinger PR per avermi concesso di partecipare al Book Launch e di leggere questo libro in anteprima in cambio della mia onesta opinione!

Book Launch: Wild Hearts by Magan Vernon

Dove trovare “Wild Hearts”:

Amazon  |  Barnes & Noble

ONE WILD NIGHT, il primo volume della serie è gratis! APPROFITTATENE!
Amazon  |   B&N

Siete pronti per una breve anticipazione dal libro?

Tre…

Due…

Uno…

Wes put his chin on my shoulder. “What the hell is that?”

I put my phone down and turned to face him. “Nothing that concerns you.”

“Are you seriously sexting another guy while I’m in your bed?”

“What?” I raised an eyebrow. “No. Who the hell even says that word? That’s reserved for political scandals.”

“I’m saying it because you were dirty texting another guy while you had me in bed with you? Are you also sending pics of your boobs too?”

My mouth gaped open. “What the hell? Do you just think I’m some kind of slut?”

He groaned, propping up on his elbow. “No. I just know how guys think. If some dude is texting you at 1 AM it’s not because he wants to go out for tea and cookies. He wants sex.”

“And I’m sure you haven’t done that millions of times.”

“I’m not an animal, Val. I have a little bit more respect for women than that.”

“Says the guy who married a girl he just met in Vegas.”

He grunted, grabbing my phone and putting it on the table beside us. “I could have done a lot worse.” He placed a quick kiss on my cheek but let his lips hover just above it. “And I don’t regret it one bit.”

“I’m sure that’s not true,” I whispered, barely able to get the words out. Truth was, I was starting not to regret it either.

He pushed a strand of hair behind my ear before his lips trailed back to my cheek and then down my neck, his stubble tickling my sensitive skin. “There’s nowhere else I’d rather be right now than here with you in this bed. I could lay here forever underneath these fake stars.”

I sucked in a breath, unsure of what to say next. But the moment didn’t really need words either. He breathed into my neck as if he was inhaling all of me. Trying to make a memory of my scent.

Book Launch: Wild Hearts by Magan Vernon

E ora un giveaway!!! Good Luck buddies!!!

a Rafflecopter giveaway


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog