Magazine Diario personale

Brasato con mele in agrodolce.

Da Gattolona1964

 

Prepariamo insieme un secondo di carne, un piatto
classico, corposo, robusto ma elegante e rivisitato per la presenza
delle mele. Quando parliamo di brasato solitamente lo intendiamo
abbinato ad un Barolo delle Langhe, ma lo possiamo accostare e
gustare anche con un Nebbiolo o un Barbaresco di Cuneo. Il nostro
brasato è un piatto importante, che richiede pazienza e un lungo
tempo di esecuzione, ma se bene cucinato, come senz’altro faremo noi
e cotto a dovere, ci farà fare bella figura se avremo ospiti a
pranzo. Teniamo presente che questa è una pietanza tipicamente
autunnale o invernale e per la quantità delle calorie contenute in
ogni porzione: 550 kcal. circa, non è certamente un piatto light.
Occorrono circa quattro ore e mezzo di tempo per la preparazione e
come difficoltà di esecuzione, la reputo media. Siamo pronti ad
incominciare? Buon lavoro e abbiate pazienza, il risultato vi
stupirà!

Maria Ann Sherwood known as Granny Smith

Ingredienti: 800 gr di polpa di manzo(preferibilmente la spalla o il cappello del prete) o di vitello, mezzo litro di vino rosso,(Barolo, Nebbiolo, Barbaresco..), 1 carota grossa, 1 cipolla rossa, 1 costa di sedano, 1 spicchio d’aglio, burro, salvia, rosmarino, noce moscata, olio extra vergine d’oliva, pepe in grani, sale q b

 

Per il contorno: 3 mele Granny Smith (mele verdi originarie
dell’Australia), 3 mele Golden, 1 cucchiaio di zucchero e mezzo
cucchiaio di sale.

Esecuzione: Mettiamo la nostra carne in una ciotola capiente,
con la cipolla, la carota, il sedano a pezzetti, poca noce moscata
grattugiata e poco pepe in grani. Versiamo il vino rosso, mescoliamo
il tutto e lasciamo marinare per una notte intera. Il mattino dopo,
estraiamo dal frigorifero la carne che si sarà impregnata degli
odori, poi tritiamo 1 spicchio d’aglio con gli aghi di 2 rametti di
rosmarino e 4/5 foglie di salvia. Sgoccioliamo la carne,
asciughiamola con lo scottex e cospargiamola con il trito delle erbe
aromatiche. Rosoliamo ora la carne a fuoco vivo in un tegame ampio e
antiaderente, con poco burro e olio. Versiamo la marinata con le
verdure, copriamo e cuociamo a fuoco molto basso per circa 4 ore,
mettendo sopra al gas una piastra di ghisa per far sì che il fuoco
sia bassissimo e faccia cuocere la carne molto adagio. In questo
modo, la carne risulterà alla fine della cottura morbidissima.
Ricordiamo che un fuoco alto non cuoce mai bene le carni, ma tende a
farle divenire dure e stoppose. Regoliamo il brasato di sale,
giriamolo ogni mezz’ora circa, irroriamo con mezzo bicchiere di vino
rosso e ultimiamo la cottura per altri cinque minuti, poi serviremo
il nostro brasato con il contorno di mele che nel frattempo avremo
preparato. serviamo assieme al contorno di mele che andremo a
preparare. Tagliamo le mele a metà, mescoliamole con lo zucchero e
sale e spolveriamole con il mix e con parte del sughetto della carne
Inforniamo a 200 gradi fino a che i frutti si rompono e prendono
colore. Passiamo in un setaccio il fondo di cottura e serviamole
assieme alla carne. Se non avrete perso la pazienza, otterrete un
ottimo secondo di carne, fatemi sapere se è di vostro gradimento e
se avete avuto difficoltà nell’esecuzione. Si avvicinano le
festività e direi che è ora di metterlo in tavola! Buon appetito ai
miei cuochi!

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Rossa come il peccato di Davide Mana (recensione)

    Davide Mana torna a farci da guida in mezzo agli orrori della Valle Belbo, terra che conosce molto bene e dove si muove con disinvolture per ambientare le sue... Leggere il seguito

    Da  Bangorn
    DIARIO PERSONALE, OPINIONI, RACCONTI, TALENTI
  • E poi fu il fischietto

    C'era una volta, tanto tempo fa, una fanciulla che odiava gli sport, specialmente gli sport da maschio.Non le piacevano gli stadi, la sola vista di un pallone l... Leggere il seguito

    Da  Lagianni
    DIARIO PERSONALE, LIFESTYLE
  • Alla ricerca di antichi sapori

    Alla ricerca antichi sapori

    Oggi voglio presentarvi una tipica ricetta della mia valle che precisamente si dice essere nata nel paese di Montalto Ligure, il paese romantico della Valle... Leggere il seguito

    Da  Topinapigmy
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Chi cerca trova, ma i risultati….

    cerca trova, risultati….

    1) mettere la naftalina in giardino è dannoso? Dipende dall’uso che vogliamo fare del giardino, se poi riponiamo tra il terreno e le rose le canottiere ed i... Leggere il seguito

    Da  Gattolona1964
    DIARIO PERSONALE, PER LEI, RACCONTI, TALENTI
  • Don Bosco 1815-2015: post #23

    Bosco 1815-2015: post

    Leggendo le “Memorie dell’Oratorio” di Don Bosco, nell’anno del Bicentenario della Nascita, oggi ricordiamo il momento in cui l’Oratorio si stabilì a... Leggere il seguito

    Da  Tgs Eurogroup
    DIARIO PERSONALE
  • Chi la pensa diversamente da te

    Essere d'accordo con se stessi, ma anche no.E' un fatto. Pare che nel mondo esista gente che la pensa diversamente da me.Sgomento a parte, apprezzo e detesto... Leggere il seguito

    Da  Anacronista
    DIARIO PERSONALE, PER LEI, TALENTI
  • Pediatri, Unioni Civili & Media

    Pediatri, Unioni Civili Media

    È stato un vero e proprio terremoto quello che mercoledì scorso ha travolto il dibattito sulle unioni civili, da tempo argomento di primo piano nei mezzi d... Leggere il seguito

    Da  Pedroelrey
    MEDIA E COMUNICAZIONE