Magazine Internet

C’è un’app per tutto? Sì, ma tra i possessori di iPad uno su dieci non ne ha mai scaricata una

Da Kobayashi @K0bayashi

Un’indagine Nielsen, The Connected Devices Playbook (un riassunto della ricerca si trova qui), ha sviscerato le modalità di utilizzo dell’iPad tra più di cinquemila possessori di dispositivi connessi a Internet (tra smartphone, tablet, eReader e netbook); questo campione, nel mese di agosto, ha deciso di compilare un questionario online su alcuni comportamenti d’uso relativi al tablet della Apple e agli altri gadget tecnologici più in voga. Dei soggetti che hanno completato l’indagine il 65% era di sesso maschile e il 63% ha dichiarato un’età inferiore ai 35 anni.

Un paio di risultati, nel complesso, hanno attirato la mia attenzione. Il primo, più a livello di curiosità che altro, riguarda il grafico sottostante: sebbene il 9% solitamente non sia una percentuale di particolare rilievo, specie nelle domande a risposta chiusa del tipo sì/no, è strano constatare come circa un possessore di iPad su dieci non abbia mai scaricato una sola app dall’Apple Store, nonostante il set preimpostato di default – che pure, va detto, contiene quanto meno le basi minime della navigazione (mail, browser, etc..) – non sia poi particolarmente fornito.

Tra gli acquirenti di applicazioni a pagamento, invece, dominano i settori dei videogiochi (62%), dei libri (54%) e della musica (50%). Soltanto quarte le app relative alle news giornalistiche, a quota 45% ex-aequo con lo shopping, mentre il social networking scivola nelle retrovie con “solo” il 37% di utenti disposti a spendere qualche euro per installarle sul proprio tablet.

ipad_app_purchase_download

Poco più della metà degli utenti possessori del gadget di Cupertino, invece, ritiene il proprio iPad un oggetto strettamente personale e non lo condivide con nessun altro (54%): tale percentuale, se può sembrare elevata, è comunque inferiore ai netbook, dove l’indicatore di unsharing raggiunge il 56%. Per non parlare degli smartphone e degli eReader: solo uno su tre non ne fa un uso esclusivo, permettendo anche ad altri di utilizzare il dispositivo pur non essendone il legittimo proprietario.

ipad_personal_tablet


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Piccolo sì...ma Pericoloso....

    Piccolo sì...ma Pericoloso....

    Ho trovato un interessante grafico (vedi al fondo) che paragona da un punto di vista puramente quantitativo i debiti nazionali dei PIIGS europei con i debiti... Leggere il seguito

    Da  Beatotrader
    SOCIETÀ
  • Piccolo sì...ma Pericoloso....

    Piccolo sì...ma Pericoloso....

    Ho trovato un interessante grafico (vedi al fondo) che paragona da un punto di vista puramente quantitativo i debiti nazionali dei PIIGS europei con i debiti... Leggere il seguito

    Da  Beatotrader
    ECONOMIA
  • Sciopero sì, sciopero no

    Il sindacato sulla manovra finanziaria.Stato sociale, amministrazione pubblica-scuola, sanità, pensioni. Ecco le vacche già magre da mungere!Oggi ho... Leggere il seguito

    Da  Federicobollettin
    LAVORO, SOCIETÀ
  • C'è la crisi

    crisi

    Te lo meriti, ma c'è la crisiNoi vorremmo, ma c'è la crisiCi dispiace, ma c'è la crisiIl panettone ? C'è la crisi Cassa integrazione contro la crisiBella scusa... Leggere il seguito

    Da  Marco
    LAVORO
  • Cultura sì, ideologia no!

    Siamo francamente sbalorditi: PRIMA EDIZIONE DI MONTAGNE AUX LIVRES. LA MONTAGNA SI RACCONTA . Mercoledì 23 giugno 2010, alle ore 15. Leggere il seguito

    Da  Patuasia
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • C'è chi scende e c'è chi sale

    scende sale

    Leggi ancora | Pubblicato da PieroTieni | Commenti &nb..;. Leggere il seguito

    Da  Pierotieni
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • Sicurezza! Sì, ciao

    Sicurezza! ciao

    Ecco, io credo che alla Lega ieri si sia fermato lo stomaco, quando ha sentito che con la nuova legge si crea un buco clamoroso per contrastare la criminalità... Leggere il seguito

    Da  Stiven1986
    POLITICA, SOCIETÀ