Magazine Sport

Calciomercato 2015: analisi operazioni e impatti sui bilanci (al 24 giugno)

Creato il 25 giugno 2015 da Tifoso Bilanciato @TifBilanciato

Torna l'appuntamento con il tabellone completo del Calciomercato con costi dei cartellini, plusvalenze, ingaggi, ammortamenti di tutte le squadre di Serie A.

Il tabellone riepilogativorelativo ai costi/ricavi delle operazioni di mercato per quanto riguarda i cartellini, i costi totalie il peso sul bilancio annuale si presenta così (ricordo che Atalanta, Genoa, Fiorentina, Milan, Sampdoria, Sassuolo e Torino hanno bilancio su anno solare, le altre su stagione sportiva):

Calciomercato 2015: analisi operazioni e impatti sui bilanci (al 24 giugno)

Inter in grande spolvero questa settimana: l'acquisto di Kondogbia, soffiato al Milan in volata, ha riacceso l'entusiasmo dei tifosi nerazzurri e gettato nello sconforto molti tifosi rossoneri. L'invito è comunque per tutti quello di aspettare la fine del mercato per tracciare bilanci definitivi. Da una parte l' Inter, che dovrebbe aver concluso anche l'acquisto in prestito biennale di Miranda (l'ho inserito in tabellone pronto a toglierlo se dovessero sorgere complicazioni dell'ultimo momento), sarà molto probabilmente costretta a dare il via a un'imponente campagna cessioni che potrebbe portare a tante uscite di piccolo medio calibro oppure a un possibile addio eccellente. Dall'altra parte troviamo il Milan, sul quale gli addetti ai lavori pare abbiano perso ogni speranza di capirci qualcosa: i soldi ci sono e i giocatori trattati hanno semplicemente preferito altre destinazioni oppure è sul punto di saltare tutta l'impalcatura del progetto Mr. Bee con le conseguenze negative del caso sui fondi a disposizione per la campagna acquisti? Lo scopriremo solo vivendo... nel frattempo è da notare che i rossoneri hanno deciso di rinnovare il contratto a De Jong e potrebbero fare lo stesso con altri giocatori in scadenza per il momento inseriti nel tabellone delle cessioni.

Calciomercato 2015: analisi operazioni e impatti sui bilanci (al 24 giugno)

Acque parecchio agitate anche alla Juventus: sicuro l'addio di Tevez (manca solo la cifra esatta del trasferimento, per il momento ho inserito in tabella 6 milioni ma credo che il Boca non li pagherà tutti in contanti e potrebbero entrare nella trattativa anche uno o più giovani argentini) e quasi certo quello di Pirlo, la società si è mossa subito coprendo il buco in attacco con l'acquisto di Mandzukic che ha scatenato reazioni contrastanti fra i tifosi. C'è chi è contento, chi è perplesso e chi dice di stare calmi perché tanto il croato arriva a sostituire il partente Llorente (sempre che accetti un trasferimento...) e la società ha il colpo in canna per il grande attaccante con il quale sostituire Tevez. A mio parere è difficile e poco compatibile con l'investimento già fatto su una punta pura come Mandzukic che arrivi un grande attaccante come Cavani o Higuain, più probabile la ricerca di un trequartista o un esterno offensivo con Berardi che sembra destinato a rimanere ancora un anno a Sassuolo. Soprattutto se arriverà davvero un attaccante esterno per giocare con il 4-3-3 (o il 4-2-3-1) sarà molto interessante capire cosa ha in mente Allegri, perché spostare Morata o Dybala su una delle due fasce costringerebbe i due a giocare in un ruolo non proprio a loro congeniale, mentre con il 4-3-1-2 sarebbe difficilmente inseribile proprio l'eventuale nuovo arrivato se non in grado di adattarsi come trequartista.

Calciomercato 2015: analisi operazioni e impatti sui bilanci (al 24 giugno)

La principale rivale dei bianconeri nelle ultime due stagioni, la Roma, ha iniziato a investire nell'attesa di chiudere in questi giorni in un modo o nell'altro tutti i discorsi aperti con il Cagliari (ufficialmente chiuso solo quello con Astori, che torna a Cagliari) e a piazzare gli altri esuberi della rosa, in particolare Destro (vicinissimo al Monaco) e Doumbia. Approdano nella capitale i due genoani Bertolacci e Iago Falque, con il secondo che potrebbe anche essere solo di passaggio perché non ha ancora apposto la sua firma sul rinnovo contrattuale (era in comproprietà) e ha espresso una certa contrarietà all'idea di fare panchina. Presa una decisione su Bertolacci e risolte le comproprietà, la squadra di Garcia potrà iniziare a fare i conti per capire quanto si potrà investire per la prima punta, con un occhio anche a Salah che finché non svelerà le sue intenzioni per l'anno prossimo è nel mercato dei sogni di mezza Serie A...

Primi movimenti in entrata anche per il Napoli (che ricordo è l'unica squadra italiana che utilizza il sistema degli ammortamenti decrescenti), con l'acquisto di Valdifiori in uscita da Empoli e con il ritorno di Reina fra i pali. In entrata settimana particolarmente redditizia per il Genoa che ora è chiamato a reinvestire almeno in parte i soldi incassati con le cessioni.

Calciomercato 2015: analisi operazioni impatti bilanci giugno)

I dettagli delle singole operazioni di tutte le squadre di Serie A, insieme alle principali Big Europee sono disponibili direttamente sul Blog "Calcio e Altri Elementi", al quale potete accedere attraverso questo link.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog